How to send free Sms with WebSMS and MoioSms

How to send free Sms with WebSMS and MoioSms

moiosms

L’invio di Sms gratis da Internet è una pratica abbastanza ricercata dagli utenti della Rete. Oggi vi presento due soluzioni, la prima per i Mac users, la seconda invece anche per utenti Windows e Linux. I servizi di cui parlo utilizzano la possibilità dell’invio gratuito di Sms che spesso diverse telco o siti web offrono: Tim, Vodafone Italia, Vodafone Aziendale Italia, Alice.it, Tin/Virgilio, Enel, GMX Germany, Callwave, Smshosting.
Il primo software è un widget per Mac: WebSMS è compatibile con tutti i principali carrier italiani (ad oggi tranne Wind e Tre) ed ultimamente sono in fase di test anche i servizi di GMX e Callwave. WebSMS consente di inviare Sms non in maniera automatica e di avere una rubrica. Richiede Mac OS X 10.4 “Tiger” o sistema superiore, è disponibile in licenza open source ed è dotato di un gruppo di discussione. La mancanza di un Mac sottomano non mi ha permesso di testare il software quindi ti invito ad inviarmi feedback per indicarmi se il widget funziona: lo puoi scaricare qui.
L’altro software sempre gpl è invece MoioSms: scritto in Python questo piccolo software non necessita tutt’ora neanche di installazione, è necessario soltanto inserire il nome del servizio da usare e il relativo login. Può essere fastidiosa la limitazione dell’invio di un solo sms per ogni destinatario.
C’è questa mailing list alla quale iscriversi che ti aiuterà a seguire il progetto: l’interfaccia di MoioSMS (l’immagine sopra) è semplice e leggera ed è possibile raccogliere i numeri in una rubrica personale. L’invio degli Sms sembra discreto e veloce ma non preciso nel caso di invio di caratteri accentati.
Anche in questo caso ti consiglio di provare il programma: questi software non introducono nulla di nuovo nè offrono un servizio, consentono soltanto di velocizzare il processo di chi utilizza spesso l’invio di Sms free da Internet. Ci sono poi altre possibili soluzioni per l’invio di messaggi gratuiti: ne parlai tempo fa qui.

By | 2007-02-06T10:45:02+00:00 February 6th, 2007|Voice over Net|6 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

6 Comments

  1. Claudio 9 April 2007 at 13:14 - Reply

    Segnalo il recentissimo rilascio della versione WebSMS per Konfabulator, per tutti gli utenti Windows che desiderano usare WebSMS e per chi è rimasto a Panther.

  2. Dan 22 April 2007 at 22:03 - Reply

    e possibile mandare i SMS gratuito a l’UK con http://www.freebiesms.co.uk?

  3. Claudio 23 April 2007 at 10:40 - Reply

    Contattami: proverò a svilupparlo io; è sufficiente che tu mi fornisca un numero inglese (0044) con il quale testarlo.

  4. Dario Salvelli 23 April 2007 at 11:11 - Reply

    @Dan e Claudio: Spero che il servizio citato non sia una bufala e Spam. Testatelo e fatemi sapere. Grazie.

  5. […] Che Google faccia parte attiva della vita di tutti noi, anche di quella non digitale è ormai realtà. L’azienda di Mountain View conosce anche i blog che leggiamo e molti dati che riguardo le nostre ricerche ed interessi. Google ha spinto e si è strattonato nel mercato utilizzando la qualità più che ficcando il naso negli affari degli altri cercando di screditare le aziende concorrenti: e questo al Gigante va dato atto. Perchè è vero che se da domani iniziassero a crollare i server di Technorati molti blog troverebbero grandi difficoltà così come la stessa Blogbabel che non a caso cerca da poco nuovi sponsor. La questione (pare risolta con una lettera aperta a Matt Cutts) relativa alla perdita di visite ed utenti da parte di Robin Good ha sollevato dubbi ironici ed una questione digitale a mio avviso importante. Per “combattere” (termine che meriterebbe un’ampia discussione) il monopolio di Google e regolamentare il diritto digitale creando norme digitali al pari di quelle fisiche non è necessario costituire un “Antitrust del Web” che controlli le mosse di tutte (sarebbe davvero impossibile) le aziende che lavorano online e ne inibisca alcune. Sarebbe un organo deleterìo che snaturerebbe Internet da sempre fatta di collaborazione e confronto e di quel “karma away” del quale parla Shel Israel. Per fare concorrenza a Google basterebbe forse innovare: non lo si fa di certo con software come Skebby. Peccato ci siano cascati molti blog (no anche il Granieri?) e media come il Corriere ed il Tg1: su questo blog infatti si parlò tempo fa di queste soluzioni che personalmente ho testato sul mio Nokia e su sistemi Symbian. Questi programmini in Java come Raxle non hanno mai funzionato a dovere. Per farvi capire dove voglio andare a parare: nel mentre accade tutto ciò, Google aggiunge la funzione Sky per vedere le stelle su Google Earth e Twitter la feature di Search già presente come servizio in siti esterni come l’ottimo Terraminds. Vi basta? Tags: antitrust del web, blogbabel, Free sms mobile phone, google, google earth, Google Sky, In my mind, informazione online, karma away, moige della Rete, monopolio Google, Pamphlet, questione digitale, Raxle, shel israel, Skebby, snaturare Internet, technorati, Twitter Search Voice over NetTechnorati:  antitrust del web, blogbabel, Free sms mobile phone, google, google earth, Google Sky, In my mind, informazione online, karma away, moige della Rete, monopolio Google, Pamphlet, questione digitale, Raxle, shel israel, Skebby, snaturare Internet, technorati, Twitter Search, Voice over NetShare and Enjoy on – Condividi su:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages. […]

  6. […] Ho l’impressione che siano sempre in tanti a cercare un servizio per inviare Sms gratis: lo evinco dai continui commenti che ricevo a vecchi post. […]

Leave A Comment