Google è down e la Turchia censura WordPress

Google è down e la Turchia censura WordPress

Don't Block Turkey Bloggers

Nella Rete italiana la telenovela Tophost continua a colpi di post e mentre vi scrivo c’è caos per chi utilizza Google: tutti i servizi infatti sono stati down per un minuto circa, la stessa page del motore di ricerca più usato era irraggiungibile. Diverse le segnalazioni su Twitter.
Questo porta valore aggiunto alle riflessioni fatte nel post di ieri: che fare se i servizi di Google crollano da un momento all’altro? Forse conviene cercare alternative valide già da ora.

Intanto come segnalato da Luca la Turchia sembra blocchi l’accesso alla piattaforma di blogging gratuita WordPress perchè sembri ospiti dei blog “pericolosi”. Il racconto di come è andata la vicenda viene fatto molto bene in questo post del Guardian e da Paolo Valenti: qualcuno ha già realizzato un piccolo badge da inserire (quello sopra) per protestare.

[UPDATE] Riguardo la censura di WordPress sembra proprio sia tutto finito.

By | 2011-07-01T10:38:50+00:00 August 23rd, 2007|Voice over Net|11 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

11 Comments

  1. Stefano 23 August 2007 at 13:46 - Reply

    Prova qui e fai girare

  2. Captain's Charisma 23 August 2007 at 14:19 - Reply

    Bah, per come la vedo io, la censura è sempre uno sbaglio…

  3. wolly (paolo Valenti) 23 August 2007 at 14:33 - Reply

    Ciao Dario, grazie per la segnalazione.
    Volevo aggiungere che Kila ha creato un badge per i bloggers italiani.

    ciao

  4. […] Leggo da Dario che in Turchia è stato bloccato WordPress perché contiene blog “pericolosi”, tanto che per protesta hanno fatto anche questo stemmino, da inserire nei propri blog. […]

  5. Wolly Weblog » Don’t Block the Turkish Blogs 23 August 2007 at 14:51 - Reply

    […] [Ne parlano anche molti altri blogger di questa incresciosa e liberticida operazione di censura] […]

  6. Against Turkish wordpress blogs’ censorship at La bottega di kit 23 August 2007 at 16:31 - Reply

    […] Wow, questo titolo in inglese dà molta importanza alla faccenda. Scherzi a parte, sono venuto a conoscenza tramite un post di Dario Salvelli, che la Turchia ha bloccato l’accesso alla piattaforma gratuita wordpress.com poichè ospiterebbe alcuni “elementi pericolosi“. La blogosfera si sta mobilitando. […]

  7. kit 23 August 2007 at 16:32 - Reply

    l’ho ripreso…

  8. […] Non sono nuovi a cose del genere. Mon sono cose che accadono solo in Turchia: l’alleanza di MSFT e Yahoo a me fa storcere parecchio il naso. E si pensava al codice di condotta dei blogger: riparliamone quando avremo a che fare con una Internet Chinese. […]

  9. wolly (paolo Valenti) 25 August 2007 at 22:59 - Reply

    Tutto finito per ora.

    Altre informazioni sul mio blog.

    ciao

    wolly

  10. Dario Salvelli 26 August 2007 at 01:05 - Reply

    @wolly: Grazie Paolo ! :-)

  11. […] Ok che YouTube sia andato down per qualche minuto se ne sono accorti in diversi ma non mi pare il caso di farne un dramma: è vero che è lento e può risultare per molti (a partire da Google stesso) un dramma finire offline per un bel po ma credo sia necessario evitare gli allarmismi. Mi spiego: si vive bene (e lo stesso) anche senza il video sharing. Probabile stiano lavorando sul “nuovo” modello pubblicitario; ultimamente però Google fa troppo spesso i dispetti. Tags: google, google down, Pamphlet, Video, Voice over Net youtube downTechnorati:  google, google down, Pamphlet, Video, Voice over Net, youtube downShare and Enjoy on – Condividi su:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages. […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.