Come monetizzare con il Web 2.0: make money with Web 2.0

Come monetizzare con il Web 2.0: make money with Web 2.0

Finalmente ho capito qual è il business model che c’è dietro ai grandi servizi del Web 2.0 e come riescono a monetizzare e fare soldi.
Semplice: raccogliere indirizzi email (si, alla vecchia maniera) ma soprattutto più informazioni possibili riguardo i propri utenti che altrimenti advertising e pubblicità online non servano a nulla e Blockbuster come fa a vendere film attraverso Facebook?

Gaspar raccoglie un ottimo commento riguardo la chiusura dell’account di Facebook di Robert Scoble. E non ha tutti i torti a citare e mettere nel calderone anche Twitter nel caso si riempisse di pubblicità odiosa: il bello è che lo stesso Twitter (ma non per colpa del team che ci lavora) ha cominciato a seguire delle brutte abitudini di Facebook, sintomo che un social network è di successo se crea precedenti o riesce ad influenzare altri social network.

Basta pensare a Twitaction con il quale fare azioni (mandare un bacio, un abbraccio o solo un “superpoke”) anche su Twitter.

[UPDATE]

– A Scoble hanno riattivato l’account su Facebook: “felicitazioni”.

By | 2013-06-16T19:20:16+00:00 January 3rd, 2008|Web 2.0|2 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 Comments

  1. […] sulla Data Portability e l’identità digitale Read Comments  View blog reactions Tags – Parole Chiave:data portability identità digitaleBreve video riguardo la frammentazionedell’identità digitale (i tantissimi account che abbiamo nei servizi Web 2.0) e soprattutto l’importanza dei dati personali che forniamo ai servizi web: queste informazioni valgono dei soldi ed è per questo motivo che si è costituito tempo fa il gruppo DataPortability affinchè si affronti in futuro la possibilità di creare un identità digitale unica e libera. […]

  2. […] Data Over Read Comments  View blog reactions Tags – Parole Chiave:bill gates, data portability, facebook facebook data overSe pure zio Bill -che pure ci ha messo le mani sopra – ha desistito dal continuare ad usare Facebook (ed il problema è sempre lo stesso, quello dei dati quando cerchi di annullare la tua iscrizione) allora è arrivato forse il momento di farci un pensierino e non collegarsi più spesso, tanto le uniche notifiche che mi arrivano sono una serie di applicazioni futili (qual è il tuo numero nella numerologia, controlla quanto i tuoi amici ti reputano sexy) che non userei mai. Magari poi procedo proprio a cancellarlo l’account sperando che tutti i friends che mi hanno aggiunto non mi considerino un poco di buono (essì, accade anche questo in Rete). […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.