YouTube è down e lento ed il mondo va in crisi

YouTube è down e lento ed il mondo va in crisi

Ok che YouTube sia andato down per qualche minuto se ne sono accorti in diversi ma non mi pare il caso di farne un dramma: è vero che è lento e può risultare per molti (a partire da Google stesso) un dramma finire offline per un bel po ma credo sia necessario evitare gli allarmismi. Mi spiego: si vive bene (e lo stesso) anche senza il video sharing. Probabile stiano lavorando sul “nuovo” modello pubblicitario; ultimamente però Google fa troppo spesso i dispetti.

[UPDATE, 4.56 pm] Anche Twitter oggi sembra accusare problemi di connessione e lentezza: i cinguettii infatti sembra arrivino in ritardo ed in differita.

By | 2013-01-18T20:41:51+00:00 August 27th, 2007|Video, Voice over Net|8 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

8 Comments

  1. Captain's Charisma 27 August 2007 at 16:36 - Reply

    davvero in crisi nera…cercavo un video degli incontri di wrestling di ieri e niente…uffi

  2. kit 27 August 2007 at 16:42 - Reply

    a ecco….mi pareva…..sisi….si vive in tranquillità anche senza video sharing…concordo…

  3. Dario Salvelli 27 August 2007 at 17:12 - Reply

    @claudio: Si credo sia meglio riprendere più tardi..

    @Captain’s Charisma: Eeheh gli incontri di Wrestling..!

    @kit: Si,si può vivere senza ma pensa a tutti quei siti che embeddano molti video..porelli! ;)

  4. claudio 27 August 2007 at 16:29 - Reply

    ah, ecco perchè sono tre ore che cerco di bufferizzare un video che non ne vuole sapere.
    meglio lasciar perdere per un pò allora…

  5. AleViga 28 August 2007 at 13:46 - Reply

    Davvero!!ieri ci metteva i secoli per mostrare un video…Oggi non ho ancora guardato speriamo non sia ancora così lento :(

  6. […] Leggo dal blog di Digg che da ieri Digg ha modificato l’homepage cambiandone il layout: come racconta Techcrunch i cambiamenti maggiori in questo makeover sono la possibilità di includere i video nella pagina principale. Questo perchè anche la coomunity del sito di “editoria sociale” si è resa conto che il futuro è nel multimediale, nell’integrazione a volte anche spinta (ed eccessiva) dei contenuti video che ormai sovrastano di bit Internet facendola anche andare in tilt come il down di YouTube di ieri. […]

  7. […] Lo sapete tutti ormai cos’è Twitter, lo odiate, lo amate, ne temete la “dipendenza” (ma quella è presente anche nei confronti di Internet). Ultimamente però Twitter va spesso giù, è lento e si mangia i cinguettii (twit), non progredisce con sviluppi e passi in avanti interessanti che tutti possono aspettarsi da un servizio che ha riscosso “successo”. […]

  8. […] Immagina che Youtube fosse chiuso. Quante volte il servizio è risultato non raggiungibile, lento o down? In fin dei conti pochissime. Specie se rapportiamo la quantità di contenuti che gira in quel servizio rispetto agli altri e la mole di traffico di utenti che ogni giorno visitano ed usano YouTube. Ogni minuto vengono inviati su YouTube più di 10 ore di video. […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.