Who is Daniela Cicarelli ?

Who is Daniela Cicarelli ?

Daniela Cicarelli - www.dariosalvelli.com

L’immagine sopra è presa dall’odierna homepage di Technorati e riguarda le Top Searches, le ricerche più effettuate sul motore di ricerca dei blogs. Dopo Saddam, che “resiste” ormai da giorni, c’è il nome di Daniela Cicarelli: who is Daniela Cicarelli ? Sembra che questa donzella, ex fidanzata di Ronaldo, abbia fatto causa a Youtube per un video sexy che ha come protagonista proprio la stessa modella: l’inutilità dell’accusa a Youtube pare ovvia poichè il video sarà di certo disponibile su decine (volendosi tenere stretti) di siti web di video sharing ed altri utenti potranno comunque uploadare ed inviare lo stesso video, anche nuovamente su Youtube.
Voglio sottolineare l’assurdità del Top Searches di Technorati: dopo infatti tutto questo scalpore (architettato?) mediante Technorati e la Rete è ora più facile rispondere alla domanda posta nel titolo del post, tanta pubblicità gratuita per la signorina Cicarelli. Nulla da stupirsi, non è mica un caso che Britney sia in 6th posizione; risultato ? Come ho scritto diverse volte, Internet is for…?
Come possiamo pretendere che il mercato della pubblicità cambi e badi ai contenuti di qualità se le cose continuano di questo passo ? Siamo nel mercato del “sexy video marketing“.

By | 2013-03-18T12:55:42+00:00 January 7th, 2007|Video, Voice over Net|3 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 Comments

  1. Stefano 9 January 2007 at 14:21 - Reply

    Ho letto che hanno levato il video da youtube , mah nel frattempo crescono i video burla come questo

    http://www.youtube.com/watch?v=Ls0BX_rmMGM

  2. Dario Salvelli 9 January 2007 at 15:27 - Reply

    @Stefano: Si il video è stato rimosso,non sò se ce ne siano altri su Youtube,ma credo di sicuro in altri siti web di video sharing,basta cercare. Ho visto il video burla,ma non mi son divertito: sarà che son fuori dal giro ? :)

  3. […] La signora ha avuto la sua pubblicità ed ora questa storia assurda inizia a partorire emulazioni ironiche. L’importante è che questa brutta vicenda finisca nel dimenticatoio e non diventi un pericoloso precedente. In confronto a queste storielle auto-promozionali, ci sono temi ben più seri che andranno gestiti da istituzioni ed aziende produttrici di contenuti: c’è una possibilità infinita di condividere conoscenza, dati ed informazioni, anche multimediali e dobbiamo approfittarne. Se poi siamo così sciocchi da sprecarla con filimini porno-soft, sarà inutile scagliarsi contro i giudici: ce la saremo cercata, la censura. […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.