Twitter Eutanasia:”Sto per morire, saluto tutti gli amici su Twitter”

Twitter Eutanasia:”Sto per morire, saluto tutti gli amici su Twitter”

arrested.jpg

La storia raccontata da Techcrunch (in Italia ne parla Downloadblog) dello studente egiziano arrestato ed uscito di prigione grazie ad un SMS inviato sul suo account di Twitter con scritto “Arrested” (Arrestato) mi ha portato a diverse riflessioni, alcune davvero angoscianti ed estreme come quella del titolo di questo post. Dave Winer non si cancella da Twitter perchè crede che sia un laboratorio dove costruire la rete del futuro.

Twitter non è solo materiale per gli sceneggiatori com’è accaduto nella serie televisiva CSI ma in fondo potrebbe essere ad esempio uno strumento utile alla sicurezza delle nostre case o in alcuni casi a diminuirla: metti che scrivi su Twitter “sto uscendo di casa, vado via per 3 giorni“. Potresti sedurre tutti i saccheggiatori della zona.
Non lo so, c’è un’idea affascinante ma altrettanto paurosa dell’essere sempre connessi agli altri ed in alcuni casi riuscire a modificare, comandare ciò che abbiamo intorno attraverso la Rete. E’ un qualcosa di potente ma allo stesso tempo abbastanza impalpabile, almeno per ora, almeno fin quando non capiremo dove veramente vuole arrivare questo nuovo Web.

By | 2008-04-17T14:20:04+00:00 April 17th, 2008|Voice over Net, Web 2.0|1 Comment

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

One Comment

  1. […] è bene ciò che finisce bene Read Comments  View blog reactions Tags – Parole Chiave:egypt, James Karl Buck, Mohammed Maree, photographers twitterLa storia dei duestudenti arrestati in Egitto e salvati grazie ad un messaggio su Twitter è finita bene. Sono entrambi liberi ed a casa. […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.