Più realistico che ironico: Telecom Italia ha comunicato la sua riorganizzazione in quattro unità business, smentendo così per ora le voci sulle dimissioni dell’AD Ruggiero e la vendita di Tim Brasil (il cui valore (.PDF file) si ferma a circa 7 miliardi di euro). Febbraio sarà davvero un mese decisivo perchè oltre le decisioni sul WiMAX si capirà bene il quale sarà il nuovo assetto di TI, che si dividerà in tre sezioni dedicati ad altrettanti servizi (rete, telefonia fissa e mobile) ed una quarta rivolta ai grandi clienti aziendali (quindi anche la PA) ed ai servizi ICT (penso ai servizi in banda larga). Cosa ne penseranno gli esperti di questa nuova organizzazione ?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.