Blogbabel si rinnova: in anteprima la nuova homepage!

homeBB

Domani mattina Liquida dovrebbe pubblicare la nuova versione di BlogBabel, la tanto discussa classifica di blog italiani diventata poi strumento di analisi delle discussioni della blogosfera.

Quella sopra è l’anteprima della nuova homepage di BlogBabel (ringrazio Liquida ed Andrea Santagata): il servizio sarà focalizzato in maniera più attenta verso le discussioni attive nella blogosfera con una funzione di ricerca che oltre ai risultati nei post offrirà un’anteprima delle notizie, dei video e dei blog più citati in funzione del tema cercato. L’algoritmo rimane su per giù lo stesso di quello precedente, diventa invece più ricca la navigazione con nuovi elementi. I blog indicizzati si sommano a quelli già presenti su Liquida.

E la voce “classifiche”? Aspettiamo domattina per saperne di più.

[UPDATE – November, 12, 9.42]

– Il “Patent pending” che c’è a fondo pagina è di RGB (che possiede Liquida) e serve ad assegnare punteggi qualitativi a un contenuto web. E’ una sorta di rank di qualità sui contenuti brevettato da RGB.

– A Juliusdesign non è piaciuta la nuova grafica quindi propone un design diverso di BlogBabel.

– Molte delle notizie (e forse questo è “colpa” dei blog) almeno oggi provengono da fonti mainstream:

blogbabel

Decisamente più interessante invece la sezione “Discussioni” che insieme a “Libri” e “Video” sono quelle più interessanti da seguire e sviluppare in un prossimo futuro.

– La classifica dei top 500 blog italiani resta. Sono al posto 85 mentre tra i primi resistono: Piovono Rane, Beppe Grillo, Wittgeinstein, Manteblog, Luca De Biase, Macchianera. L’algoritmo che calcola i blog più popolari non è cambiato rispetto a quello precedente e resterà così almeno nei prossimi 6 mesi. Dopo verranno aggiunti nuovi parametri.

– Michele Ficara ha rubicchiato una foto della homepage di BlogBabel definendola “FeedGomorra”

Lo stato della Blogosfera 2009

Come avviene da ormai 5 anni (l’edizione del 2008 insegna), anche quest’anno Technorati ha stilato lo stato della Blogosfera versione 2009.

In questa edizione sono stati analizzati con particolare interesse: il professional blogging con interviste a blogger di successo, la presenza dei brand, la monetizzazione, Twitter ed il microblogging, l’impatto dei blog sugli Usa e sul mondo (Barack Obama?).
Penn, Schoen and Berland Associates, hanno condotto questo sondaggio per Technorati attraverso Internet dal 4 al 23 Settembre 2009 intervistando circa 2,828 blogger di tutte le nazioni: sono stati usati inoltre i dati di Technorati e quelli di Lijit.

I primi dati interessanti (il resto a seguire nei prossimi giorni direttamente su Technorati):

bloggers-worldwide-606x157

Il survery era in Inglese dunque sono stati raggiunti 50 paesi e metà di questi blogger risiedono in America: solo in California c’è il 16% del totale dei blogger di questo sondaggio.

Blog is dead

I blog non sono morti! Metà dei blogger stanno lavorando ad un secondo blog ed il 68% blogga da più di 2 anni (l’86% scrive da almeno 1 anno) senza essersi annoiato.

L’anno del mobile?

Il 20% scrive il blog usando un dispositivo mobile mentre rispetto allo scorso anno il 58% usa di più il mobile per fare un update sul blog:

update-with-mobile-device-606x218