Mac World Expo

Mac World Expo

Ieri era la volta del CES, oggi invece del Macworld Conference & Expo in San Francisco, conference dedicata ai Mac users che si terrà fino al 12 Gennaio: l’evento è atteso perchè tra qualche ora (alle 18 ora locale) Steve Jobs sarà presente e parlerà mostrando probabilmente le novità del mondo Apple. Luca è a San Fracisco, presente all’incontro e ne parlerà con molta probabilità giovedì su Nòva: è così affascinato da questo viaggio che parla addirittura di Rinascimento 2.0. Chi volesse seguire in streaming video l’evento, sarà disponibile probabilmente un live sul sito MacRumors, anche se è una pecca di questi eventi l’impossibilità di fornire una diretta video (magari on-demand) online: peccato inoltre che il blog ufficiale non sia aggiornato da tempo. Cosa c’è da aspettarsi da Jobs ? Mante elenca le sue percentuali; io qualche anticipo sul 2007 l’ho fornito già qui, a buon intenditore…

By | 2013-03-18T12:54:36+00:00 January 9th, 2007|Voice over Net|3 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 Comments

  1. […] Tutti siamo stati un po “profeti” in questi mesi: ieri Steve Jobs al MacWorld ha presentato iPhone, il nuovo prodotto targato Apple, non semplicemente un iPod trasformato in Cellphones ma un ibrido tra un iPod widescreen con schermo touch-screen (quindi sensibile al tocco), uno smartphone multimediale ed un internet communicator. Attenzione però, non è tutt’oro ciò che luccica: come telefono cellulare l’iPhone supporta le reti mobili GSM+EDGE ma non il 3G, ovvero l’UMTS. Una lacuna abbastanza grave, che probabilmente verrà colmata, così come ha dichiarato Steve Jobs, nei futuri aggiornamenti del prodotto. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche vi rimando al sito ufficiale dell’iPhone, vi basti sapere che come smartphone questo prodotto sarà dotato di una versione minima del sistema operativo Mac Os X, un ambiente quindi multitasking (mentre scarichiamo la posta possiamo fare una chiamata) che permetterà grazie ad un suo kernel di far girare anche applicazioni, come ad esempio iTunes: non manca inoltre il supporto al Wi-Fi ed al Bluetooth. Per quanto riguarda la vendita: due versioni, una dotata di 4 GB di memoria verrà venduta a circa 499 $, mentre quella di 8GB a 599$ , con comprensivo due anni di abbonamento all’operatore statuintense Cingular. C’è da aspettarsi quindi in autunno, quando l’iPhone sbarcherà in Europa, un cambio di prezzi. AppleTV invece è l’altro prodotto presentato da Jobs: è un media extender che consente di inviare audio, video, foto, via wireless o cavo al nostro personal computer, nonchè alla Tv. AppleTV è dotato infatti di un processore Intel, un hard disk interno da 40 GB ed ha un uscita 720p video component (terminale di ingresso disponibile su tutti i moderni LCD, la risoluzione di 720p viene usata ad esempio dalla XBOX, dai film o dai videogames ) una HDMI (per l’alta definizione), due porte USB 2.0, un adattatore Ethernet ed un modulo Wi-Fi. E’ possibile mediante il controllo con il telecomando sincronizzare AppleTv con il computer che sia un Pc o un Mac, sui cui è installato iTunes, collegando così fino a 5 terminali (solo uno può funzionare da deposito per i file multimediali): la funzione interessante a mio avviso è la possibilità di AppleTv di fare e vedere streaming di contenuti prelevati da Internet, salvandoli contemporaneamente sull’hard disk. AppleTV sarà in Italia già dal prossimo mese al prezzo di 299 euro. Tags: AppleTV, Eventi, Hadware, iphone, ipod, iTV, Mobile Voice over NetTechnorati:   AppleTV, Eventi, Hadware, iphone, ipod, iTV, Mobile, Voice over NetShare and Enjoy on – Condividi su:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages. […]

  2. […] Ho sempre parlato bene dell’inserto del Sole 24 ore, Nòva 24, non solo perchè ogni tanto anche io vi scrivo e collaboro, ma anche perchè è forse uno dei pochi inserti che parla delle cose che più mi interessano: stavolta però sono costretto a fare una, seppure piccola, critica. Dal numero 59 di Nòva mi aspettavo indubbiamente di più: non parlo delle riflessioni sul “2.0″, di cui ci sono già feedback positivi, ma riguardo gli eventi che si sono tenuti questa settimana, e del quale anch’io nel mio piccolo ho accennato sul blog. CES e MacWorld infatti meritavano a mio parere più spazio e forse anche più tempo per una migliore analisi e soprattutto critica: l’articolo di Antonio Dini e quello di Luca De Biase infatti mi sono parsi forse poco “cattivi”, un po “scialbi”, lasciatemi passare il termine. Mi sarebbe piaciuto infatti conoscere da loro che hanno vissuto questi live sulla loro pelle, qualche curiosità, impressioni e riflessioni più profonde ed obiettive, capaci di sorvolare sull’aspetto mediatico ed emozionale; spero che Luca legga il post e dica la sua. Forse era troppo poco il tempo per scrivere e riflettere su ciò che è accaduto: sono certo che si “rimedierà” con il prossimo numero. Tags: 2.0, Antonio Dini, ces, il sole 24 ore, MacWorld, nòva, nova 24, Pamphlet, Voice over Net Web 2.0Technorati:   2.0, Antonio Dini, ces, il sole 24 ore, MacWorld, nòva, nova 24, Pamphlet, Voice over Net, Web 2.0Share and Enjoy on – Condividi su:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages. […]

  3. Dario Salvelli’s Blog » Blog Archive » iPhone Mania and the AppleTV 8 February 2008 at 13:40 - Reply

    […] Tutti siamo stati un po “profeti” in questi mesi: ieri Steve Jobs al MacWorld ha presentato iPhone, il nuovo prodotto targato Apple, non semplicemente un iPod trasformato in Cellphones ma un ibrido tra un iPod widescreen con schermo touch-screen (quindi sensibile al tocco), uno smartphone multimediale ed un internet communicator. Attenzione però, non è tutt’oro ciò che luccica: come telefono cellulare l’iPhone supporta le reti mobili GSM+EDGE ma non il 3G, ovvero l’UMTS. Una lacuna abbastanza grave, che probabilmente verrà colmata, così come ha dichiarato Steve Jobs, nei futuri aggiornamenti del prodotto. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche vi rimando al sito ufficiale dell’iPhone, vi basti sapere che come smartphone questo prodotto sarà dotato di una versione minima del sistema operativo Mac Os X, un ambiente quindi multitasking (mentre scarichiamo la posta possiamo fare una chiamata) che permetterà grazie ad un suo kernel di far girare anche applicazioni, come ad esempio iTunes: non manca inoltre il supporto al Wi-Fi ed al Bluetooth. Per quanto riguarda la vendita: due versioni, una dotata di 4 GB di memoria verrà venduta a circa 499 $, mentre quella di 8GB a 599$ , con comprensivo due anni di abbonamento all’operatore statuintense Cingular. C’è da aspettarsi quindi in autunno, quando l’iPhone sbarcherà in Europa, un cambio di prezzi. Di seguito alcuni video riguardanti il live di Steve Jobs durante la presentazione dell’iPhone, per la prima volta in azione: uno è presente su Youtube l’altro su CNet. […]

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.