Fare business su Internet? Se sei in Italia…

Fare business su Internet? Se sei in Italia…

Bakeca è un sito di annunci gratuiti online che nacque un po’ come Craigslist in versione italiana. Ho sempre avuto insieme ad altri una considerazione di Bakeca non proprio altissima: a partire dagli annunci liberi legati alla prostituzione che ci sono, in maniera però decisamente più soft, anche sui giornali.
E’ che ascoltando i numeri citati nel servizio su Bakeca del TG3 viene qualche dubbio riguardo il fare business su Internet in Italia: Bakeca produce 2 milioni di euro di fatturato con una previsione di 5 per il 2009. Il sito web sviluppa 4 milioni di utenti unici al mese con 150 milioni di pagine viste e sta progettando di offrire nuovi strabilianti servizi come una specie di reality game che ho già segnalato qui sul blog in un Feedmastering.
Il business di Bakeca è legato agli annunci pubblicitari il cui inserimento per i privati è gratuito mentre la promozione legata ad aziende e l’aumento della visiblità con la pubblicazione fanno parte di servizi PRO a pagamento. D’altra parte c’è una buona dose di pubblicità online con link sponsorizzati (niente AdSense) spesso molto in target con i contenuti degli annunci C’è anche una sezione riguardo i Link Utili che Bakeca suggerisci: in quella blog non c’è ad esempio nessun famoso blogger “consigliato” il che mi fa sospettare che siano link amici o ancora peggio in vendita. Ovviamente sono solo suggestioni (la categoria “vacanze e turismo” ha ben 76 link esterni).
Bakeca non è propriamente (anche se bisognerebbe definire finalmente cosa voglia dire) un servizio “2.0” e forse per questo fa soldi: ha i feed RSS mentre non sono riuscito a trovare una versione per dispositivi mobili.

Non è mia intenzione fare le pulci ad una azienda italiana che fa mercato, crea occupazione e valore ma vorrei rispondeste alla domanda: quale azienda e servizio (non ditemi Virgilio vi prego) che usa esclusivamente Internet in Italia ottiene ricavi del genere?

By | 2009-06-22T10:25:55+00:00 June 22nd, 2009|Voice over Net|7 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

7 Comments

  1. marco 22 June 2009 at 10:36 - Reply

    domani c’è un convegno su imprese ict all’acquario di milano alle 9.
    info su http://www.scoutingict.it

  2. alessandro 22 June 2009 at 11:40 - Reply

    complimenti, mi piace molto l’articolo! Vale come esempio ebay? sto pensando a realtà solo italiane da 10 minuti..e non mi viene nessun nome

  3. marco 22 June 2009 at 12:20 - Reply

    http://www.scoutingict.it CONOSCETE?????????

  4. teo 22 June 2009 at 15:25 - Reply

    son convinto che meta del traffico viene fatto grazie al porno, oltre ai messaggi di prostitute ci sono numerose foto esplicite

  5. Giuseppe 23 June 2009 at 15:45 - Reply

    Ciao Dario, sei sicuro che la pubblicità in bakeka contestuale non sia di google? Mi sembrava di aver letto di un accordo particolare che facesse sì che la pubblicità contestuale di google comparisse senza i simboli in vista… Comunque sì…. molto curioso questo caso di Bakeka, il fondatore credo avesse già avviato una chiacchierata startup della periodo fine anni 90.

    Di altri casi simili credo ci siano, mi viente in mente forse il caso di Tuttogratis di assimilabile…

    • Dario Salvelli 23 June 2009 at 17:20 - Reply

      @Giuseppe: Ciao…beh non ho idea, bisognerebbe informarsi. Comunque è ovviamente una pura curiosità ed un aspetto in fondo marginale.

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.