E’ crisi dei giornali in Italia: 90 testate a rischio chiusura, 4000 posti di lavoro salteranno

E’ crisi dei giornali in Italia: 90 testate a rischio chiusura, 4000 posti di lavoro salteranno

Sembra che siano a rischio di chiusura 90 testate editoriali con una perdita di circa 4000 posti di lavoro.

Se non è crisi dell’editoria e dei giornali questa, che cos’è? Incapacità di adeguarsi al mercato e rinnovarsi? Troppa gente che scrive, pochissimi quelli che leggono?
Durante gli Stati Generali sarà interessante capire quali sono le cause principali in Italia prima di chiedere una riforma dell’editoria e nuovi fondi.
Non è il mio mestiere fare il giornalista o il direttore editoriale ma credo che prima di pensare a come ottenere sussidi e farsi pompare introiti, un giornale debba riuscire ad autosostenersi e coprire almeno il 90% dei suoi costi. Altrimenti qualsiasi discorso non sta in piedi.

In questi mesi apriranno nuovi giornali online: ho da tempo una bozza in preparazione che analizza un aspetto di alcuni dei principali quotidiani, spero di pubblicarla presto.

By | 2013-01-28T12:02:43+00:00 October 24th, 2010|Voice over Net|3 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 Comments

  1. Kiko 25 October 2010 at 13:36 - Reply

    Non sono per niente d’accordo con te quando tiri fuori “il 90% dei costi”. Ho detto la mia qui:

    • Dario Salvelli 25 October 2010 at 15:55 - Reply

      @Kiko: Sono contento che non sei d’accordo con me, appena ho un attimo leggo il tuo post!

  2. […] sull’informazione, sulla sua sostenibilità e sul suo futuro, sfocia in confronti sulla correttezza del finanziamento pubblico a giornali ed al sistema […]

Leave A Comment