Cercasi mecenate per il Web 2.0 Expo Europe di Berlino

Cercasi mecenate per il Web 2.0 Expo Europe di Berlino

Molti di voi avranno letto della mia ricerca di un mecenate per riuscire ad andare a New York al Web 2.0 Expo che comincerà il 16 Settembre.
Ho ricevuto qualche proposta ma – nonostante avessi tagliato al massimo le spese – nessuna veramente concreta o abbastanza soddisfacente in relazione al budget necessario. Inoltre, ho avuto l’idea troppo tardi per avere il tempo dovuto per trovare l’aiuto giusto.
Un peccato, non solo per me ma anche per un eventuale azienda: la blogosfera è ricca di blog con contenuti pochi originali, la qualità si paga. Altrimenti si seguono quei pochi blog americani e si fa il copia ed incolla traducendo magari in italiano. Accade ogni giorno, lo sapete meglio di me.

E’ doveroso ringraziare quanti hanno segnalato la cosa, fornito suggerimenti, criticato. Sono sicuro che leggerete comunque cose interessanti sul blog di Luca e su Nòva 24.

Non partirò per New York ma ho pensato di rilanciare la stessa iniziativa ad altri due eventi simili. Andiamo con ordine e cominciamo dal primo e quello più vicino.
La stessa conferenza di New York si tiene a Berlino dal 21 al 23 Ottobre con il Web 2.0 Expo Europe. In questo caso i costi da anticipare sono nettamente inferiori rispetto a New York e li riporto qui di seguito per chi volesse avere lì un reporter che racconta ciò che accade:

– Volo aereo (relativo al periodo attuale di prenotazione) Napoli-Berlino: da 165 a 310 euro
– Hotel in Berlino: da 75 a 110 euro a notte
– Pass per le conferenze: i costi sono sul sito ma è possibile chiedere l’accredito per i media
– Totale: da 465 a 750 euro.

Sono ovviamente costi indicativi da diminuire il più possibile: la ricerca scade il 6 Ottobre. Il gruppo su Facebook con il quale puoi diffondere la voce e dove trovi le ultime novità è sempre questo. Puoi contattarmi via email. Grazie a tutti.

[UPDATE]

– Luca Conti mi ha segnalato questo ostello economico dove una singola costa 29 euro.

– Nicola Mattina invece è stato coinvolto in un progetto di promozione dell’evento. Ottimo!

By | 2016-09-25T14:35:01+00:00 September 11th, 2008|Voice over Net, Web 2.0|12 Comments

About the Author:

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

12 Comments

  1. Matteo 11 September 2008 at 14:09 - Reply

    Ciao Dario,
    secondo me dovresti chiudere il “vecchio” gruppo su FB e crearne uno nuovo. Se poi hai intenzione di accettare anche donazioni da “chiunque” via Paypal o altro, fammelo sapere: non ho conoscenze fra giornali e giornalisti, ma mi farebbe piacere poter dare comunque un contributo.

  2. Dario Salvelli 11 September 2008 at 14:51 - Reply

    @Matteo: Ciao Matteo. Non ne ho aperto uno nuovo semplicemente perchè c’è un overload di gruppi su FB che è incredibile: io stesso tendo a entrare in pochi gruppi e quei pochi non riesco neanche a seguirli. Comunque si, è una idea.
    Per le donazioni: non è la strada preferenziale, cercherei di evitare collette. Grazie!!!

  3. […] Dario Salvelli riprova a partecipare al Web 2.0 Expo: questa volta punta all’edizione europea di Berlino, meno spese e più tempo per raccogliere i fondi. Siccome preferisce evitare la colletta, l’unico modo che ho per cercare di aiutarlo è pubblicizzare la cosa. Se conoscete giornali/giornalisti/giornalai o aziende che vogliano finanziare il viaggio (suvvia, non è una cifra elevatissima e si scala dalle tasse eh…) non dovete fare altro che contattarlo. […]

  4. no_mecenati 13 September 2008 at 17:38 - Reply

    scusa ma tutte le collaborazioni che fai sono a gratis?

  5. Dario Salvelli 13 September 2008 at 20:38 - Reply

    @no_mecenati: Dipende dal tipo di collaborazioni. Ad ora non ce ne è nessuna. In questo caso sarebbe “gratis”. :-)

  6. Salvatore 14 September 2008 at 13:14 - Reply

    Ciao Dario! bella iniziativa, forse meglio, come diceva qualcun altro, cercare anche piccole donazioni, alla fine i lettori del blog sono tanti e penso che facciano volentieri una piccola donazione. comunque ti volevo segnalare http://www.meininger-hostels.com/index.php?id=142&L=1, quello di SENEFELDER-
    PLATZ, è in centro e dista pochi minuti di metro dall’expo(puoi controllare sul sito della metro di berlino, , naturlamente tu che porterai laptop e altro materiale di un certo valore, anche se in genere non toccano nulla, ti conviene la singola, che costa una cinquantina di euro. Per l’aereo naturalmente con easyjet hai la soluzione più economica. Il tutto ti dovrebbe costare, se prenoti ora l’aereo, sui 450€. Speriamo che qualche editore intelligente sia interessato ad un’informazione diretta piuttosto che a scopiazzare dai vari siti….In bocca al lupo!

  7. Dario Salvelli 14 September 2008 at 13:47 - Reply

    @Salvatore: Ciao Salvo, che piacere leggerti qui!!! Grazie per i suggerimenti, li terrò in gran considerazione vista la tua adozione tedesca. Crepi! :-)

  8. Dario ci riprova | Napolux.com 15 September 2008 at 16:01 - Reply

    […] Mancato l’appuntamento con New York Dario ci riprova con Berlino: Non partirò per New York ma ho pensato di rilanciare la stessa iniziativa ad altri due eventi simili. Andiamo con ordine e cominciamo dal primo e quello più vicino. La stessa conferenza di New York si tiene a Berlino dal 21 al 23 Ottobre con il Web 2.0 Expo Europe. In questo caso i costi da anticipare sono nettamente inferiori rispetto a New York e li riporto qui di seguito per chi volesse avere lì un reporter che racconta ciò che accade… […]

  9. tAlpA 15 September 2008 at 16:27 - Reply

    A mio avviso puoi tagliare un altro 100/200€ appoggiandoti il couchsurfing! Ho dato un’occhiata su couchsurfing.com e ci sono 300 utenti che mettono a disposizione il divano.
    Senza contare che ci sono ostelli e altre situazioni low-budget che costano decisamente meno dell’hotel (come fa notare anche Salvatore).

    Se spargi bene la voce troverai qualcuno che ti ospita. Io quando sono andato a Berlino sono riuscito a trovare un letto in un appartamento, ma purtroppo quella persona ora è negli USA.

  10. Dario Salvelli 15 September 2008 at 17:06 - Reply

    @tAlpA: Tutto giusto! Ti ringrazio per i suggerimenti. Ho già provato con il couchsurfing a NYC ed ora ritento con Berlino. In ogni modo punto nel risparmiare ancora qualcosa, questo è certo!

  11. […] Prendila come una piccola premessa, ora veniamo al sodo. Manfrys (che a me sta simpaticissimo) quando ci vediamo mi prende sempre in giro sfottendomi “Luca Conti”; non ho mai capito bene il motivo che non deve essere per tratti somatici simili in quanto non ci assomigliamo (per fortuna di entrambi,direi). Il motivo più pare sia un altro: sembra che attraverso queste pagine abbia voluto pretendere o chiedere qualcosa a chi mi legge, come se scrivessi per averne un tornaconto e non per il grande piacere di farlo, di confrontarmi continuamente. Qualcuno ha frainteso e non ha visto di buon occhio i due post (Web 2.0 Expo NY, Web 2.0 Expo Berlin) che finora ho scritto per cercare mecenati che mi permetessero di andare alle conferenze che mi interessava seguire. Cerco di chiarire brevemente qual è la mia filosofia e la policy di questo blog già espressa nel colophon ed in questo post: ciò che leggi su questo blog è tutto quello che riguarda le cose che faccio, non c’è nessun omissis, se non ti fidi puoi andare su altri blog. Non ho mai fatto telefonate o inviato email ad aziende, amici, conoscenti per chiedere sponsorizzazioni non perchè ci sia qualcosa di male ma perchè non amo per niente farlo: l’unico strumento di comunicazione che uso in questo ambito sono i post di questo blog. Insomma se non mi cerchi tu non vengo da te perchè non sono indiscreto. Sono convinto che ci voglia anche fortuna oltre che bravura. Ad esempio recentemente mi è capitato di avere un contatto con Dada per poter andare a Le Web Paris ma soltanto a causa di una segnalazione dei miei post che Napolux ha fatto sul suo blog e via chat con questo contatto. […]

  12. […] colletta per acquistare un pianoforte, chiesto sconti sugli hotel, accrediti per concerti, cercato sponsor per conferenze, insomma di tutto di […]

Leave A Comment