Google permette agli utenti di bloccare e nascondere i siti web nei risultati di ricerca

Google ha aggiunto la possibilità di bloccare e nascondere siti web nei risultati di ricerca: il link nuovo del tipo “Block all example.com results” è visibile sotto ad ogni risultato a tutti ma si può rimuovere definitivamente solo se si è connessi con l’account di Google. Secondo me la SEO in fin dei conti ne…

Tanti auguri ai motori di ricerca che compiono 20 anni

PC World fa un tributo ai 20 anni compiuti oggi dai motori di ricerca: 20 Years of Innovative Search Engines In principio fu Archie realizzato da uno studente della McGill University, poi vennero Veronica, Aliweb, Yahoo, Webcrawler, Lycos, Excite, Altavista, Ask e nel 1997 il colosso Google. C’è da chiedersi chi e soprattutto come saranno…

Quel tiranno dell’algoritmo di Google

Cercare “Vatican” su Google e ritrovarsi siti che riguardano la pedofilia ed il sesso è solo uno degli esempi in cui l’algoritmo di un motore fa cilecca. Gli ingegneri di Google agiscono sull’algoritmo un centinaio di volte l’anno (questo dovrebbe essere uno dei tanti) ed hanno un potere enorme sulla gestione delle tue pagine web.…

WikiDeep: il motore di ricerca dei Wiki

Andrea Santagata di Liquida stamattina mi ha segnalato WikiDeep, un motore di ricerca che indicizza i contenuti dei vari Wiki presenti in Rete: in questo modo vengono aggregati e raffinati i risultati di ricerca dei documenti (anche foto, notizie, libri) collaborativi. Per ora WikiDeep indicizza tutti i contenuti provenienti da Wikipedia, Wikinotizie, Wikibooks, Wikiquote, in…