La nostra vita digitale in una infografica

Clicca sull’immagine per ingrandirla – Provided by: onlineschools.org

Sergio Caputo la chiamava Vita Dromedaria quella che si perde nel deserto della quotidianità. Tutti cerchiamo più o meno di vivere e non sopravvivere: ben venga dunque se l’essere sempre connessi a Internet (e agli altri), always on, ci aiuti ad arricchire la nostra vita. In questo contesto l’unico pericolo che abbiamo è cadere nell’eccesso riempendo di cose inutili la quotidianità.

S’impara a vivere solo vivendo, costruendo e decostruendo questa infografica sulla vita digitale dove entra a far parte anche la tv dei tablet che accennavo ieri.

[UPDATE – AGGIORNAMENTO]

– Proprio mentre ieri parlavo di questo argomento Leandro Agrò segnala la dichiarazione di interdipendenza dell’uomo.

Google+ vs Facebook (infografica)

Seppure abbia segnalato 9 motivi per passare da Facebook a Google+ il mio pensiero per ora è che Plusone non mi serve: riesco a malapena a seguire un social network alla volta ed ormai la mia rete di contatti, contenuti, pagine, eventi, interessi è già quasi tutta su Facebook.
Non ho voglia, tempo e necessità di spostarla o crearna una nuova e credo che basti questo per spiegare perchè restare su Facebook.

Sacrifico invece all’altare delle attività online l’integrazione (ancora scarsa) di Google+ con i servizi di Google. Per chi non fosse ancora convinto su quale scegliere tra i due c’è questa infografica con un confronto tra Google+ e Facebook.