YouTube will replace Google: YouTube sostituirà Google?

youtube-and-google.jpg

YouTube su Google

Dopo aver provato Boxee come media center ho dato un’occhiata a YouTube Tv, la tv di YouTube.
Il servizio è stato lanciato in Beta da pochissimo: se vuoi sapere come funziona leggi su Blogoscoped. Google ha intelligentemente pensato di far partire YouTube Tv supportando anche diverse consolle per videogiochi (Nintendo Wii, PS3, manca l’Xbox), molte delle quali sono pronte all’uso perchè già modificate dagli utenti.

Il consumo dei video online è in forte aumento: a Novembre scorso 146 milioni di americani hanno guardato video online usando lo streaming di 12.6 milardi di filmati. La condivisione dei video in streaming di YouTube è salita dal 17% del Marzo 2007 al 40% dello stesso mese di Novembre 2008.
Sempre più video, di migliore qualità ed attraverso le più disparate piattaforme vengono aggiunti ogni giorno sul Web. Le persone cominciano a preferire le ricerche video a quelle testuali fatte attraverso Google: alcuni studi dimostrano come si muovono i nostri occhi quando facciamo dobbiamo trovare qualcosa su Google. Le immagini in miniatura (thumbnail) ed i video presenti nei risultati aiutano moltissimo la scelta di ciò che ci interessa veramente.
Considerare il video come punto di partenza nel processo di ricerca è strettamente collegato all’età ed al tipo di utente: ad esempio i bambini possono essere maggiormente stimolati, come accade per la televisione o nei videogiochi, da una maggiore interattività.

Molti utilizzano i video per migliorare il Google ranking, la loro reputazione e per facilitare le conversazioni online. Molti esperti di SEO sono convinti che ottimizzare i video online migliora l’indicizzazione sui motori di ricerca, aumenta il traffico di utenti e la popolarità.

Internet is for text or video
? Non molto tempo Steve Rubel portando gli esempi di Twitter, Friendfeed e Facebook ha affermato che il testo continua ad essere il re indiscusso del Web. Su Internet è naturale uno scambio di messaggi in formato testuale.
YouTube potrebbe stravolgere completamente questo scenario: basti pensare alla recente possibilità di scaricare ed acquistare video da YouTube per poi guardarli comodament sul Pc di casa o sul televisore. Un ulteriore passo dell’on-demand verso l’offline.

C’è da chiedersi quindi se in futuro YouTube sostituirà, completamente o in grossa parte, Google: come e quando i video diventeranno veramente un’alternativa valida al testo?
Sarebbe strano svegliarsi un giorno e trovare al posto dell’homepage di Google quella di YouTube.

email
  • Pingback: Dario Salvelli’s Blog » Blog Archive » Vomitare gli “User Generated Content”