WikiQuerela

Il Sindaco di Firenze, Leonardo Domenici (che ha un sito personale in flash fermo con gli aggiornamenti alle elezioni), ha querelato Wikipedia per alcune informazioni, a suo avviso “calunniose”, che erano presenti nella sua voce: su Wikipedia è possibile tenere nota della cronologia delle modifiche effettuate e nella relativa discussione della voce di Domenici è possibile ancora leggere le “critiche” che non sono andate giù al sindaco.
Chè qualche cittadino di firenze abbia voluto muovere una qualche accusa (è da vedere se giustificata e confermata da link esterni e fonti attendibili) o critica utilizzando uno strumento come Wikipedia?

Credo che questo sia un precedente abbastanza interessante ed ho idea che potrebbe essere un ottimo argoomento di discussione durante l’assemblea
di Wikimedia Italia che si terrà in Marzo.

Un enciclopedìa per conquistare la fiducia dei lettori ed avere una universale autorevolezza deve spogliarsi di pareri e supposizioni ma basarsi esclusivamente sui fatti.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 thoughts on “WikiQuerela”

  1. Se vuol essere un servizio davvero attendibile non può rischiare il commento di cronaca o il giudizio non certificato.
    Rischierebbe di diventare un’arma nelle mani di chi la gestisce.

  2. Ciao Omonimo ;),

    le voci che hanno dato origine alla querela sono ufficialmente “leggende urbane”, lo ha già stabilito una sentenza del tribunale per una precedente questione.

    Leggevo sull’edizione fiorentina del Corriere che le modifiche incriminate sarebbero partite da dei pc dell’università.

    Non so nemmeno distinguere qual è la notizia: se il sindaco di Firenze abbia querelato Wikipedia o se un giornale abbia saputo ricostruire da chi sono originate le modifiche e abbia saputo fare un whois sull’IP :)

    (è invece improponibile dire, come ha fatto la portavoce di Wikipedia, che Domenici “avrebbe potuto editare la pagina da sé, come tutti”: se le modifiche fossero poi state trovate e ricondotte a un IP del Comune, allora sì che sarebbe scoppiato un bel caso)

    ps: non lavoro nell’ufficio stampa del sindaco :)

Comments are closed.