Wikipedia

Prendo spunto da un articolo pubblicato da PI di Mantellini per parlare di Wikipedia che come sapete è la famosa Encicopledia libera,dove chiunque può inserire una voce,una propria definizione mediante il metodo Wiki.
Questa “treccani” del Web è uno dei progetti più interessanti a mio avviso che ci sono in giro,perchè permette di distribuire notizie in molteplici lingue (circa 200 allo stato attuale). Ciò che si discute però è l’attendibilità delle informazioni presenti e soprattutto la possibilità di usare questa enciclopedia come mezzo diffamatorio o misunderstandistico (passatemi il termine): il Grillo fa bene ad esortar nell’utilizzo del Net come raccoglitore di fonti,di informazioni libere ma non sempre veritiere,perchè il falso,la mistificazione,vanno oltre il mezzo di informazione.
E allora vediamo bimbi che invece di sfogliare libri polverosi fanno le loro ricerche su Google,Wikipedia,LiberLiber navigando in Enciclopedie e Biblioteche virtuali. Secondo voi è questo davvero il futuro dell’informazione (e della sua condivisione) ?

Staremo a vedere,intanto vi segnalo Wiki How,un analogo progetto che ha come obiettivo quello di scriver dei Manuali,dei How to (come fare) e l’iniziativa liberiamo la musica di Liber Liber che già da anni distribuisce online gratuitamente i capolavori della letteratura.

Grazie proprio a LiberLiber scoprii tempo fa i Dubbi Amorosi di Piero l’Aretino

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me