White Night in Naples – Notte Bianca a Napoli

Non sarò solo oggi alla Notte Bianca a Napoli, sul sito è possibile scaricare il programma dell’evento. Ricordo che questa iniziativa è partita da Parigi, giunta ormai al quarto anno la Nuit Blanche 2006 si terrà invece il 7 ottobre; quella di Roma si è conclusa ad inizio settembre. Chi sarà a Napoli alla Notte Bianca o ci sarà stato scriva un commento, insomma un feedback con qualche riflessione sull’iniziativa: lo scorso anno l’ospite più noto fu Beppe Grillo che scrisse un post a proposito della sua partecipazione.

[UPDATE, October 2] I Voti:

6 all’organizzazione (Il programma dovrebbe essere se non altro definitivo qualche giorno prima senza grossi spostamenti di orario)
1 all’educazione di molti napoletani (ahimè)
0 ad un non identificato imbecille che sul treno del ritorno “Napoli-Caserta” delle 3.47 ha fatto esplodere un estintore riempendoci fin sopra il collo di azoto, insomma scene da panico con scontata paura per attacco terroristico (sicurezza zero in un eventualità del genere)
10 alla bellezza di Napoli
0 alla bellezza di Napoli che è “na carta sporca” non solo la Notte Bianca purtroppo (ma le altre città durante la Notte Bianca diventano così?)
10 a tutti quei pazzi che ballavano
0 alla ragazza che per saltellare davanti le telecamere ha pestato il mio 47.5
0 alle ragazze con i tacchi alla Notte Bianca
10 (concedetemelo!) alla mia compagna d’avventura, instancabile e bellissima curiosa mai paga d’entusiasmo
0 a voi che state leggendo e che non c’eravate, snobboni!
10 a chi commenta, a chi c’era.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

4 thoughts on “White Night in Naples – Notte Bianca a Napoli”

  1. uè uè. I miei amici (forse anke io) si sono estramamente rifiutati di andare a passare questa nuttata ‘e sentimento a Napoli, in quanto diconociamo ke siccome a noi paicciono le iniziative originali, la notte bianca è stata inventata a Roma e lì ha senso di esistere. In terronia no.

  2. @Carlo : la notte bianca è partita da roma ed è stato un evento apprezzato in tutta italia, perchè non ha senso di esistere in “terronia”?

    La notte bianca è festa, allegria, buisness, pubblicità e sopratutto introiti economici per la città in cui si svolge.

    (chi parla è un terrone!)

  3. Ho apprezzato molto la notte bianca nell’edizione di quest’anno, molto più di quella dell’anno scorso (a parte lo spettacolo memorabile di Beppe Grillo s’intende, concordi Dario? ;)), sicuramente per la presenza meno asfissiante di persone nelle strade, di molteplici manifestazioni/eventi minori, magari più di ‘nicchia’ (ebbene si, chi mi conosce sa che sono uno di quelli che apprezza le cose di nicchia! :)), e della relativa facilità con cui abbiamo raggiunto Napoli in treno (A/R).
    E’ stata un’esperienza molto picevole, che è partita con alcuni musicisti jazz sul Rettifilo, passando attraverso una sorta di jam di musicisti di un’associazione brasiliana, l’esibizione di Enzo Avitabile e dei bottari (davvero trascinanti, soprattutto quando accompagnati da un nutrito gruppo di musicisti egiziani), la jam di musica drum&bass, per concludersi con Francesco De Gregori in p.zza del Plebiscito, tralasciando poi i vari musicisti di strada, gli artisti ecc. che si avvicendavano nelle strade, percorrendole.
    Un’esperienza, fondamentalmente, destinata a ripetersi.

  4. @Carlo: Credo che Carlo stesse ovviamente scherzando! ;)

    @Gianni: L’idea è nata anni fa a Parigi ed è stata poi ripresa in tante città d’Italia e come dici è un bell’attimo di aggregazione,dove se non altro il traffico e la quotidianità si perdono in festa e balli.

    @gringoire: Si,l’anno scorso forse c’erano eventi di maggiore rilievo come Beppe Grillo, quest’anno l’organizzazione è stata migliore con meno persone poichè meglio distribuite. In effetti gli eventi di nicchia,spesso interessanti,erano un po fuori mano,seppur stavolta l’organizzazione dei treni sia stata ottima,meno invece per la metro e per il sistema dei bus (chi li ha visti?): i taxi avranno guadagnato tantissimo. Personalmente mi son tuffato subito in p.zza del Plebiscito per il concerto di Pino Daniele (spostato come altri poche ore prima dell’evento),e dopo due orette mi son diretto verso il lungomare,anche lì tra tammorra e musiche di tutti i tipi è stata una bella notte.

Comments are closed.