La convergenza dello SPAM: WhatsApp a pagamento

Oggi ho ricevuto questo messaggio su WhatsApp da parte di un’amica: è almeno da Gennaio che circa questa bufala, uno SPAM che parla del fatto che “presto” WhatsApp diventerà a pagamento (ce ne è un’altra sulla eventuale chiusura di WhatsApp che Attivissimo segnalò) e che quindi è utile inviare il messaggio a 10 amici.

Ovviamente per i più avvezzi si tratta della solita catena di Sant’Antonio che diffonde inutilmente notizie fasulle.

Se in futuro avremo sempre più spesso delle smart city probabilmente dovremo aspettarci anche delle idiot city con daisy chain, messaggi, segnali ed azioni sconsiderate da parte dei nodi della Rete, gli utenti. Come già avviene su Internet.

E’ la dimostrazione che lo SPAM raggiunge livelli sofisticati in grado di penetrare su tutti i nostri gadget digitali: chiamatela pure se volete la convergenza dello SPAM.

email
  • paola visigalli

    Ali tvb