Una prigione speciale per i transessuali?

Tra lavoro e studio sono molto preso dunque ultimamente sono poco informato su ciò che accade nel Belpaese. Leggo sul Guardian della proposta di aprire una prigione speciale per i transessuali in Italia, sarebbe la prima al mondo. Il motivo sarebbe quello di evitare abusi e denigrazioni.

Lascio fare a voi le considerazioni del caso perchè altrimenti dovrei parlare dell’attuale stato delle carceri in Italia e di questa idea come ridicola (apriamo anche quelle per i gay, le lesbo o, che sò, gli idraulici). E se a qualche geniale lavoratore di queste speciali carceri venisse in mente di “ri-educare” e “re-cuperare” i trans a modo suo?

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me