Tutta la verità su Feedburner: a breve le Google Feedburner API?

Mashable pubblica una intervista a Steve Olechowski, co-fondatore di Feedburner, il quale parla dei problemi di questi giorni:

We adjust our algorithms constantly to do both these things. It’s important to remember that reach (which we also provide on our feed analytics dashboard) is a much more valuable statistic. The Subscribers number is an indicator of total potential demand, but in most cases is a watermark; the paper comes to the doorstep but may not be read. Reach is a much more important indicator of how readers are actually interacting with your content. Increasing subscribers should be one goal, but your main goal should be making sure reach approaches subscribers as much and often as possible.

Le domande sono buone ma non si va al punto della questione: Olechowski dichiara che statisticamente è più importante il dato “reach” che mostra davvero quanti lettori stanno interaggendo con i contenuti mentre gli iscritti totali sono più una stima che un indicatore affidabile. D’altronde ne eravamo già a conoscenza, non c’è nessun dato nuovo riguardo i malfunzionamenti e gli sviluppi futuri. C’è solo una parte nella quale si parla del rilascio, entro quest’anno, delle Google Feedburner API per gli sviluppatori: potrebbero essere una buona spinta nella diffusione dei feed RSS.

Continuate a tenere gli occhi aperti ed a cercare probabili alternative a Feedburner. Prevenire è meglio che curare.

[UPDATE]

– Dei chiarimenti più espliciti di Olechowski sono disponibili su Adsense for Feeds. Intanto è stato aperto il The FeedBurner Status Blog, utilissimo per tenere traccia dei problemi di FeedBurner.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me