Il mio cervello è un porco

Finalmente ho trovato la scusa giusta alla quale nessuna potrà obiettare. Se ti tocco il culo non c’entro nulla, io sono un angioletto è il mio cervello che pensa al sesso:

Perhaps the biggest difference between the male and female brain is that men have a sexual pursuit area that is 2.5 times larger than the one in the female brain. Not only that, but beginning in their teens, they produce 200 to 250 percent more testosterone than they did during pre-adolescence.
All that testosterone drives the “Man Trance”– that glazed-eye look a man gets when he sees breasts.

Internet come diritto fondamentale dell’uomo

Internet è diventato un bene primario che non tutti si possono permettere. Non è esagerata la visione che ho sempre avuto della Rete quale diritto universale che ogni cittadino dovrebbe avere.
Non sono l’unico a pensarla così: la BBC ha fatto un sondaggio in 26 paesi dove esce fuori che l’87% delle persone crede che Internet debba essere un diritto fondamentale di tutti gli uomini. Questa percentuale non potrà che essere in aumento nei prossimi anni e le telco dovranno tenerne conto quando offriranno i propri servizi.

C’è un bisogno di democrazia ed un’esigenza di equità molto alto, soprattutto in Italia durante questo mese. Non credo esista una par condicio sulla Rete perchè qui c’è spazio davvero per tutti. Non mi stupirebbe che realtà alternative organizzassero in diretta streaming dei dibattiti sostituendo in sostanza la televisione. E che per la prima volta in Italia le notizie partino da Internet per finire poi nei giornali e nei telegiornali che sarebbero obbligati a riprenderle.
Internet non ha bisogno di vincere il premio Nobel per la pace: sta già vincendo nell’anima e nella mente delle persone.