Archivi tag: Tv online

Il Manchester City si accorda con YouTube: come cambia il calcio online?


Qualche tempo fa ho letto un post (non riesco a trovare il link) in cui l’autore paragonava una squadra di calcio ad una startup sia nell’organizzazione che per quanto riguarda la realizzazione dei profitti. Non ricordo quale squadra fosse citata come esempio di primo team gestito come tale ma credo fosse una squadra araba.
Oggi leggo che il Manchester City ha fatto un accordo con YouTube riguardo i contenuti che lo riguardano sul suo canale e in giro per il servizio di video sharing. Continua a leggere

email

FIFA World Cup 2010: seguire e guardare i mondiali di Sudafrica in live streaming su Internet (listone)

Waka waka!! I mondiali sono alle porte: dopo il kickoff concert (che è andato in diretta su RAI 2 dunque puoi rivederlo su Rai Replay) oggi verso le 14:00 ci sarà l’inaugurazione della FIFA World Cup 2010. Se sei un blogger c’è anche un ribbon per sostenere l’Italia.

Questo è probabilmente l’unico post che scrivo sui mondiali: si tratta di una lunga lista (in continuo aggiornamento) di informazioni utili per seguire e guardare i mondiali di South Africa 2010 online. Tra live streaming, notizie, video dei goal, curiosità sulle squadre e le formazioni. Se hai link da suggerire scrivimi pure nei commenti, il web è troppo grande per una persona sola.

CALENDAR

Il Jubalani è il tanto discusso pallone di questi mondiali: su Google Earth è possibile guardare tutti gli stadi in cui verranno giocati i match.
Il fuso orario con il Sudafrica c’è amico infatti ci divide una sola ora. Ho trovato tre modi per appuntarmi i giorni delle partite (che avranno tre orari, le 13,30, le 16 e le 20e30).
A seconda del tipo di utilizzo ci sono questi calendari: quello ufficiale sul sito della FIFA, Flogs Fifa World Cup 2010 è un online calendar che si può integrare su Google Calendar ed utilizzare via mobile (puoi scegliere se avere tutto il calendario o solo quello di una squadra), Sky ha fatto un calendario dei mondiali in PDF mentre Marca una infografica online in inglese.

Se hai un iPhone o un iPad forse ti interesserà questa lista di applicazioni per seguire i mondiali da dispositivi mobili mentre South Africa 2010 è una app desktop.

TV-LIVE STREAMING

Alle 13.30 partirà “Sky Mondiale Show” con Fabio Caressa, Beppe Bergomi e Malu Mpasinkatu con il collegamento live dallo stadio Soccer City di Johannesburg per la cerimonia d’apertura trasmessa sul canale 109 (Sky Uno) e sul canale 205 (Sky Mondiale 1) mentre alle 14.45 si torna in studio con Ilaria D’Amico, Gianluca Vialli, Paolo Rossi e Mario Sconcerti e ci si dedicherà alla partita inaugurale tra Sudafrica e Messico commentata da Fabio Caressa e Beppe Bergomi.
Su Rai1 invece la cerimonia sarà commentata da Gianni Cerqueti e Marino Bartoletti mentre la partità avrà la telecronaca di Gianni Cerqueti con commento tecnico di Fulvio Collovati.

Il dopo partita della Rai sarà affidato a “Mondiale Rai Sprint” condotta da Johannesburg da Marco Mazzocchi con Sabrina Gandolfi, Gianpiero Gasperini, Marino Bartoletti, Vincenzo D’Amico, Linda Santaguida e Carlo Longhi alla moviola.

Gli appuntamenti serali continueranno su Sky Mondiale 1 dalle 19.30 con Giorgio Porrà, Gianluca Vialli, Marco Tardelli e Zvonimir Boban che lasceranno la linea alle 20.30 a Maurizio Compagnoni e Massimo Mauro per la telecronaca di Uruguay-Francia.
Rai1 tornerà a parlare di calcio in diretta alle 23.30 con “Notti Mondiali” condotto da Jacopo Volpi con Simona Rolandi, Beppe Dossena, Ivan Zazzaroni e Daniele Tombolini. Da “Casa Azzurri” ci sarà Enrico Varriale con gli aggiornamenti sulla Nazionale Italiana. Paola Ferrari, Maurizio Costanzo e Gianpiero Galeazzi commenteranno invece l’evoluzione di questo Mondiale in collegamento da Piazza di Siena in Roma.

Alle 00.30 “Mondiale Remix” su Sky Mondiali 1 riassumerà in 30 minuti le emozioni più belle della giornata con goal, interviste ed highlights.

Sky trasmetterà il grosso dei Mondiali di Calcio in diretta TV mentre delle 64 totali, 25 partite saranno trasmesse in diretta RAI (incluse tutte le partite dell’Italia) e saranno visibili anche in streaming sul sito. Sono quindi 39 le partite della Coppa del Mondo 2010 in Sudafrica che saranno visibili solo su Sky: di queste (le partite delle nazionali di calcio di cui Sky ha l’esclusiva, cioè Costa d’Avorio, Corea del Sud, Giappone, Nigeria, Olanda, Portogallo, Serbia, Slovenia, Svizzera) la Rai mostrerà solamente gli highlights, le sintesi delle partite con le migliori azioni nella trasmissione Mondiale Sprint.
La RAI ha lanciato un intero portale all’interno del sito web RAI Sport, dove oltre a vedere in diretta le 25 partite con la possibilità dell’instant replay per rivedere le azioni più importanti e gli highlights delle altre 39 partite, sintesi che saranno disponibili 30 minuti dopo il termine. Inoltre potremo leggere curiosità, notizie, il calendario dei Mondiali di Calcio 2010, rivedere i video delle partite

Purtroppo gli italiani all’esterno non potranno vederle e dovranno usare altri streaming come: quello della tv svizzera RSI La 2 con telecronaca in italiano (in francese su TSR Sport) oppure Giovanni segnala Eurovisionsports e Rtfb Sports.
Come soluzione finale puoi sempre trovare il pub o bar che trasmetterà la partita che ti interessa.

Per guardare i mondiali 2010 in streaming i siti più affidabili dove trovare i link sono: Rojadirecta, MyP2p, LiveTV, Atdhe, Channelsurfing, Streamingsport. Ci saranno molti live streaming diffusi su Justin.tv ed Ustream.tv molti dei quali però saranno di scarsa qualità o presi illegalmente da tv che hanno acquistato i diritti come Sky.
Tentare non nuoce ed in alternativa anche sui canali di Veetle sarà possibile trovare qualcosa.

ESPN3.com, Univision, NOS, Footz Tv, faranno un live gratuito ma molto dipenderà da quale zona del mondo ti colleghi (se usi un proxy puoi evitare le limitazioni geografiche).

HIGHLIGHTS-VIDEO-FOTO

Tutti i goal e le migliori azioni sul sito ufficiale della FIFA, sul sito di Sky, sul blog Video Mondiali 2010. Come sempre bisognerà tenere d’occhio le foto dal Sudafrica che verranno pubblicate su Boston.com.

NOTIZIE & REAL TIME NEWS

E’ possibile leggere le notizie della propria squadra direttamente su Google o usare l’estensione FIFA per Google Chrome: se vuoi usare il motore di ricerca basterà scrivere “gruppo e classifica” per scorgere i risultati delle partite.
Twitter ha realizzato una World Cup Timeline dove leggere tutti gli aggiornamenti in tempo reale dei diversi account di Twitter che parlano dei mondiali. Ad esempio: questo è lo stream per l’Italia. Usate gli hashtag ufficiali: #worldcup, #wc2010 e #2010worldcup per commentare e fare segnalazioni su Twitter.

Per leggere le notizie c’è il 2010 FIFA World Cup account ufficiale della FIFA oppure CNN World Cup della CNN. Non so se ci siano anche profili in italiano. Su Friendfeed c’è una stanza apposita e si chiama Mondiali di calcio 2010.

Per seguire la coppa del mondo in maniera ironica ci sono: la Gialappa’s con MAI DEEJAY GOL mentre Giornalettismo.com ha organizzato una cronaca divertente su come finiranno le partite.

Sul blog Goal del New York Times ci sono le analisi delle partite mediante delle infografiche che descrivono le aree del possesso palla, le linee dei passaggi, da dove arrivano i tiri ed i goal. Questa è l’analisi per Sudafrica-Messico.
Intanto è possibile leggere dei post con delle impressioni su ciò che accade in Sudafrica sul blog della RAI.

Il professore Davide Bennato pubblica un bel post sulla visualizzazione, il data mining e le previsioni dei mondiali.

Sceriffi quotidiani

Repubblica: Video su internet, stretta del governo “Rispettare il diritto d’autore”

Il governo trasforma il Garante per le Comunicazioni nella sceriffo di Internet. Il Garante dovrà controllare che i siti della Rete rispettino per davvero le regole sul diritto d´autore. Nel 2010, dunque, mettere lo spezzone di una partita o di un film su Youtube potrà comportare richiami e sanzioni.
Infine stabilisce che i telegiornali e gli altri prodotti informativi di Internet dovranno rettificare notizie sbagliate nelle modalità che investono oggi un Tg1 o un Tg5.

Ne avevo parlato prima di Natale. Una condivisione li seppellirà, veramente (voglio proprio vedere come faranno a controllare tutti i video!).

[UPDATE]

– Se ne parla anche nella tramissione “Otto e mezzo” in Chi ha paura di Internet? con tra gli ospiti: Nicholas Negroponte, Riotta e Zoro.

Guardare le dirette e le puntate su Rai.tv senza SilverLight o Moonlight

A futura memoria mi appunto qui il post (ed i commenti) di Flavio Tordini per guardare online in streaming le dirette del nuovo sito Rai.tv senza aprirlo ed usare un plugin esterno per Mac, Windows e Linux (per questi utenti c’è uno script carino che potete usare):

Apri il codice della pagina di una diretta. Cerca “var channelXmlPath” e troverai la URL di un file XML:

http://rai.tv/dl/RaiTV/videoWall/PublishingBlock-5566288c-3d21-48dc-b3e2-af7fbe3b2af8.xml

Lì ci sono tutti gli indirizzi delle dirette RAI.

Per guardare invece le puntate precedenti di un programma:

Vai sulla pagina della puntata, ad esempio:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-2db1ed36-8bbe-4a15-9edf-8b96f2f44df9.html

Cerca nel codice della pagina e trova la stringa “videoUrl”. In questo caso il risultato sarà:

http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=gh2hRMmrwLweeqqEEqual

Ricorda di aprire tutti gli URL delle dirette con VLC o un altro media player. Altra cosa geniale: è possibile anche scaricare i video dal sito RAI. Tutto ciò dimostra che “blindare” i contenuti di un sito web su Internet è abbastanza inutile.

Boxee for Windows: il set-top-box 2.0 che rivoluzionerà la tv. Boxee è il Facebook dei video?


quick intro to boxee from boxee on Vimeo.

Un video introduttivo alle caratteristiche di Boxee

Non sono certo che il 2009 sarà l’anno nel quale decreteremo la fine della televisione per come la conosciamo oggi. Probabilmente assiteremo al cambiamento di alcune regole ancora valide ma ciò avverrà prima di tutto in Rete: solo il 20% dell’umanità usa Internet dunque non illudiamoci, ci sarà ancora molta distanza tra la tv analogica (e digitale) e quella che viene trasmessa sul Web. Se anche il settore del mobile in Italia ha avuto una grossa difficoltà, l’interoperabilità in questo caso attraverserà un processo abbastanza lungo e complicato.
Boxee, a detta di molti, è un servizio che rivoluzionerà il modo di concepire la televisione online. Ancora in versione Alpha, si tratta di un “social media center”, un’applicazione in grado di gestire e controllare tutti i video che scarichi e guardi sul PC, gli streaming delle trasmissioni Tv come quelli di CBS, CNN, altri distributori di contenuti video come Hulu e YouTube.

L’intefaccia Web di Boxee è davvero molto semplice e veloce:

boxee-web-interface.jpg

Al centro c’è il tuo feed, ciò che i tuoi amici condividono in termini di contenuti video (ad esempio “Andrea ha appena visto questo episodio di Dexter”) mentre a sinistra la sidebar con tutte le impostazioni e funzioni: invitare nuovi amici via email con “invite friends” e guardare l’intera lista dei friends cliccando su “Friends”, gestire il proprio account con i servizi da aggiungere affinchè Boxee tenga traccia della tua attività, aggiungere direttamente un Feed RSS per proporre contenuti audio, video anche sottoforma di torrent. E questo è interessante perchè così non sarai costretto a perdere tempo nell’usare i motori di ricerca dei torrent o i forum: grazie a ciò che faranno i tuoi amici sarai costantemente informato sull’uscita degli episodi delle serie Tv o dei film disponibili sui circuiti peer to peer.

Da tempo mi ero promesso di testare il client per desktop (disponibile per Mac e Linux) e così ho approfittato dell’uscita della versione privata di Boxee Alpha per Windows, circa 41 MB da scaricare. Ho installato Boxee sul sistema operativo Windows Vista Home Premium e l’ho fatto partire:

boxee-client-windows.jpg

Boxee si apre in modalità full screen, a tutto schermo (dopo potrai impostare la lingua in Italiano). Ti consiglio subito di cliccare sulla “user guide” ed imparare le scorciatoie mediante tastiera (posizionandoti su “keyboard”), faciliteranno molto l’uso di Boxee (ad esempio con Esc torni alla schermata precedente):

boxee-client-windows-user-guide.jpg

Bene, ora siamo pronti a vedere come funziona Boxee. Registrati al servizio, così potrai collegarti con il tuo username (potrai gestire anche più account, semplicemente aggiugendone un nuovo con “Add New”). Ecco l’interfaccia che ti apparirà:

boxee-client-windows-interface.jpg

Sopra a tutto hai le “recommendations”, ovvero i video suggeriti dalla community, quelli più visti e vicini ai tuoi gusti: sotto la “Friends Activity”, l’attività dei tuoi amici. Più sotto ancora: gli ultimi video aggiunti e quelli che hai guardato di recente. Per usare Boxee, gestire le opzioni, basta puntare il mouse sulla scritta “Boxee” di sinistra e comparirà ogni volta il menu a scomparsa:

boxee-client-windows-menu.jpg

Da qui sarà facilissimo usare Boxee. La prima cosa da fare è settare le opzioni in “Settings”, scegliendo le sorgenti media (foto, audio e video) dalle quali vuoi catturare i video che vedi e conservi (le puoi anche settare come “Private” così che Boxee non le scannerizzi e non compaiano ai tuoi amici nelle attività): hard disk esterni, directory sul tuo computer, fonti come media recorder, reti di PC (aggiungendo l’IP).
E’ fondamentale il nome che dai ai tuoi files (nome della serie tv, numero della stagione e dell’episodio) poichè Boxee ogni volta cerca quali contenuti possono essere simili (in funzione del nome e dei metadata). In tal modo non solo li aggiunge in “recently added” ma può sincronizzarsi e scaricare direttamente online i sottotitoli; puoi comunque aiutarti con siti come TheTVDB o IMDB. Lascio a te, anche per motivi di tempo, l’utilizzo estremo di tutte le funzioni di Boxee: prova ad aggiungere Feed RSS, le sorgenti torrent e media che usi di più online.
Boxee s’integra bene anche con Apple Tv: puoi provarlo ed inviarmi dei commenti su come funziona.

Perchè ho avvicinato Boxee a Facebook? Boxee è open source ed ha una licenza EULA: come per Facebook la cui Facebook Platform è in parte open source, anche in Boxee qualunque developer può sviluppare delle applicazioni ed estendere il servizio con nuove funzioni ed usi. Ci sono già diversi plugin come quello per GameTrailers.

La fine della televisione?

Dice The Tux Geek che il trio di servizi Boxee + Apple TV (sostituiscilo pure con un media recorder o un set top box da collegare al monitor LCD che non sia proprietario) + Hulu decreta in pratica la fine della televisone ed il trionfo dell’online tv.
Dei tre ritengo molto interessante Boxee tanto che prima o poi scrivo le mie impressioni mentre per Apple TV sono sempre stato un po’ scettico. Hulu ha una potenza di attrazione (è di Rupert Murdoch, quello di Sky) che sfida anche YouTube ma per ora è quasi esclusivamente orientato al mercato Usa. Che ne pensi, useresti la combinazione di questi servizi?

Probabilmente il giorno in cui avrai in casa più notebook che televisori.

[UPDATE]

– La televisione spiegata da Björk. E’ davvero la fine.