Come screditare un politico

Cito uno dei sistemi per screditare un politico anche se è onesto:

Il funzionamento è semplice: prima ti faccio eleggere, dunque diventi politico per realizzare il programma che abbiamo fatto insieme. Ma ora sei un politico, ergo non puoi più far parte della società civile. Non importa che tu in Europa stia facendo un lavoro che nessun italiano è mai stato capace di fare, non importa che tu non abbia tessere di partito: tu sei un politico, alla pari di Gasparri, Mastella e Borghezio.

Convincersi che un politico capace e veramente onesto sia impossibile da screditare è da folli, per lo meno in Italia.

Misurare la reputazione delle aziende online senza spiare

Quanto è veramente importante e produttivo tenere sotto controllo la reputazione della tua azienda? Quali strumenti utilizzi?
Mentre Gigi riflette sulla reputazione delle persone segnalo due casi interessanti: il primo è quella della BP, l’azienda petrolifera che ha causato il disastro nel golfo del Messico sta acquistando parole chiave su Google come “oil spill” per dare maggiori informazioni su ciò che è successo.
I più maligni dicono che sia una campagna voluta per monitorare la situazione riguardo la propria reputazione e far sparire commenti negativi e le terribili immagini della catastrofe ambientale.

Il secondo riguarda British Telecom che pare utilizzi software come Debatescape per sondare e spiare ciò che gli utenti dicono sull’azienda nei social network come Facebook e Twitter. Insomma se non puoi evitare che i clienti parlino male di te cerca di capire chi sono.

A tal proposito secondo me l’idea di Buzztrainers che accompagna giornalmente le aziende è vincente perchè dietro non c’è soltanto un software ma un controllo umano.