Search.xxx: il nuovo Google del porno


Photo: http://bestxxx.tumblr.com/post/7785321240

E’ finita la pacchia: vent’anni di porno gratis stanno per finire. Se su Facebook ci sono le prostitute ed il porno è così forte da causare la crisi economica forse lo stesso Google dovrebbe tremare: dal 2012 cominceremo a vedere i primi domini .xxx che avranno un motore di ricerca dedicato a loro.

Si chiamerà Search.xxx e se non sarà il nuovo Google potrà rappresentare un triste motore di ricerca in grado di fare soldi con archivi per adulti a pagamento, pubblicità osè (magari in 3D) e chi più ne ha ne metta con l’applicazione Android di Search.xxx e maschi piantati sul divano ad usare lo smartphone per cercare donnine nei domini .xxx su Google TV.

Domenica ti porterò sul porno

Increased freedom to create means increased freedom to create throwaway material dice Clay Shirky parlando di una nuova culture creata da Internet.

Mentre la pornografia viene riaperta anche in Cina secondo questa infografica la Domenica sarebbe il giorno più usato per vedere e scaricare filmati porno. La cosa sorprendente è che l’8% delle email che circolano sono a sfondo hard ed il 35% dei download sono file porno. L’idea che 28 mila persone al secondo guardino un porno in effetti è abbastanza inquietante.

The Stats on Internet Pornography
Via: Online MBA

Pornografia per ciechi

Già con Milo Manara ho sempre avuto difficoltà figurarsi con i racconti erotici. Non mi sono mai piaciuti più di tanto, forse ispirano quelle persone che si eccitano dicendo zozzerie in chat. Però mi sono sempre chiesto i non vedenti come abbiano potuto risolvere il problema.

Bene, il Telegraph segnala il primo magazine pornografico per i ciechi: più che un giornale si tratta di un libro con “rilievi” espliciti venduto alla non irrisoria cifra di 150 sterline.