La lista dei politici omosessuali

Alla fine l’hanno fatto: è stata pubblicata su Lista Outing una prima lista di politici (alcuni sono ministri) omosessuali ma che si sono mostrati spudoratamente omofobi. Sia chiaro che a me basta che una persona sia onesta e faccia per bene il proprio mestiere, non sono interessato al suo orientamento sessuale.

1. FERDINANDO ADORNATO
2. MARIO BACCINI
3. PAOLO BONAIUTI
4. ROBERTO CALDEROLI
5. MASSIMO CORSARO
6. ROBERTO FORMIGONI
7. MAURIZIO GASPARRI
8. GIANNI LETTA
9. MARCO MILANESE
10. LUCA VOLONTE’

[UPDATE – AGGIORNAMENTO 15:00]

– Ha ragione Alessandro Gilioli che come operazione è fatta a cazzo, non una fonte, non un nome ufficiale su chi c’è dietro. Io l’ho pubblicata ugualmente ma così in effetti si rovina la Public Disclosure (quello affrontato già da Wikileaks per capirci) che è un tema decisamente più serio e delicato.

Facebook è omofobo?

Qui e qui si può leggere la storia della foto di due uomini che si baciano pubblicata su Facebook e censurata dal social network.

Il fatto è accaduto in UK: su Facebook era stato pubblicato un evento protesta perchè due gay erano stati trattati in maniera rude dal proprietario di un pub di Londra. Come per YouTube anche Facebook ha un gigantesco problema di controllo dei (suoi) contenuti che finora non è riuscito a risolvere se non comportandosi un po’ da despota.

D’altronde tutto ciò che pubblichi è di sua proprietà dunque può farci quello che vuole. Ricordalo sempre prima di metterci qualcosa d’importante. Forse per le foto delle vacanze e dei ricordi più cari è meglio usare Flickr o altri servizi.

Chi non salta omofobo è

Come segno di solidarietà a quanto accaduto nella sede di Gay.it segnalo nuovamente la mappa dei locali omofobi in Italia.

Brutta sorpresa questa mattina per i dipendenti del portale Gay.it. L’ascensore e la porta di ingresso degli uffici dove lavora lo staff del sito gay sono stati trovati imbrattati con scritte inneggianti alla guerra santa, alla morte per le persone omosessuali e con simboli neofascisti e satanici. “Gay.it morirete oggi”, “I vostri uffici bruceranno”, “Abbasso i gay”, “Morirete froci”, “Gay Muftì”, sono solo alcune delle scritte rinvenute.