Archivi tag: Music

Il più grande spettacolo dopo il Ping Pong

Ho preso la chitarra senza saper suonare. Dev’essere pure un pezzo autobiografico quello di Jovanotti ma questa estate l’ho odiato perchè è diventato il classico tormentone da summer collection: lidi, bar, radio trasmettavano questa esplosione di banalità tra frasi fatte, riferimenti universali, schitarrate da karaoke, grandi ma piccole storie d’amore cantate a sguarciagola da un Jovanotti impegnato a far di tutto per sembrare agli esordi. Continua a leggere

email

Fiorivi, sfiorivano le viole

Qualche anno fa ero così in simbiosi con Rino Gaetano che alcuni cari amici durante una partita a bowling fecero scrivere sul tabellone al posto del mio nome “AGAPITO”, da quel Malteni ferroviere che il cantautore romano dipinse in una Italia ancora attuale. Raramente ho incontrato nella mia vita persone in grado di capire come sono, quel modo di esser romanticamente sociale, civilmente impegnato, un sognatore fannullone.
D’estate è tutto un rincorrere le tribute band che suonano (e a volte li distruggono) i suoi pezzi ma non è la stessa cosa: ciao Rino, ne ho 28 e sono 30 anni che mi manchi. Magari ti incontrerò ancora sul 60 notturno.

Campovolo 2.0

Giuro che non è un pesce d’Aprile. All’inizio del video ho pensato: wow, che figata, un cantante (italiano) che usa la realtà aumentata!
E invece no. Questo non è rock’n’roll, non è puzza di piscio, gocce di fango, stanchezza cronica, sesso promiscuo e frettoloso. Ci manca solo la piscina nel Campovolo 2.0 di Ligabue:

E la musica? Chissenefrega! Il Liga brand è più forte di tutto e spacca, quello si. La musica un bel po’ meno.

O è Natale tutti i giorni

O non è Natale mai. Ma che vuol dire!?

L’altro giorno ero in auto e dalla radio è uscito questo pezzo: dopo meno di 2 secondi ho capito perchè tutti mi avevate nascosto (forse l’avevo rimossa) questa versione del 1992 di Luca Carboni e Jovanotti del bellissimo e storico acustico More than Words degli Extreme (che hanno fatto poco altro, nel videoclip in bianco e nero li ricorderete certamente con i capelli lunghi alla Axl Rose). Una riflessione sulla musica la chiamano loro ma io aggiungerei sulla musica – da non suonare.

E’ terribile ma fa ridere dunque uso questo brano per augurarvi quellochevipare dalla vostra vita. Meglio del Jingle Boobs di questa ragazza in fondo, no?

iBand: canzoni di Natale con iPhone e iPad

North Point’s iBand from North Point Web on Vimeo.

Suonare con l’iPhone e l’iPad non è più una novità perchè le iBand ormai spuntano come funghi. Quest’anno vorrei evitare di farvi gli auguri di Happy Christmas con il solito Natale pieno di post colorati di rosso ed ho pensato di segnalarvi questo video dove tutti suonano con iPad e iPhone, magari ci provate anche in famiglia. Appena ho un attimo faccio una lista di applicazioni utili.