Da Tina Anselmi a Mara Carfagna

Torno a parlare di ministri. Nel 1976, ormai circa 35 anni fa, Tina Anselmi diventava il primo ministro donna nella storia della nostra Repubblica con il dicastero sul Lavoro. Il premier era Giulio Andreotti già al suo terzo Governo.

Il raffronto con molti degli attuali ed ultimi ministri donne (ma anche uomini, sia chiaro) è davvero impietoso, segno che abbiamo percorso la strada sbagliata. L’Italia rispetto ad altre nazioni ha una lunga storia ma questa tradizione sta diventando una croce più che una delizia perchè, voltando le spalle e allungando lo sguardo, sembra che non abbiamo imparato veramente nulla dal nostro passato.

Il Ministro più contestato degli ultimi 150 anni

Come per Sgarbi o altri personaggi quando leggo dei titoli come “il ministro Brunetta contestato” ormai non apro neanche più il relativo link che porta sempre a un filmato sgradevole (peggio dei politici sono poi quei giornalisti che ridono, deridono o asserviscono l’una o l’altra parte). Invito chi è più esperto ed ha memoria di me come Alessandro Gilioli a stilare una classifica dei Ministri della Repubblica più contestati e odiati in pubblico.