I poliziotti italiani sono incazzati

Viene voglia di venire sotto Palazzo Madama e Montecitorio, magari il giorno di
ferragosto, e spararvici all’interno i nuovi lacrimogeni in dotazione così si coglierebbero due
piccioni con una fava, ovvero si otterrebbe lo sgombero immediato di certi ristoranti da politici
mediocri e si testerebbero su quest’ultimi gli effetti dei nuovi artifici lacrimogeni in dotazione
alle forze di Polizia, la cui lesività nonostante le numerose interpellanze parlamentari, è
sempre stata tenuta nascosta da Lor Signori.

Sta girando molto questo comunicato stampa del sindacato dei poliziotti uscito a ferragosto in seguito alla notizia dei prezzi del menu del ristorante di Montecitorio. L’oggetto che potete leggere nel file di seguito è: “I poliziotti esigono di poter usufruire dei buoni pasto da 7 euro alristorante presso il Senato della Repubblica o presso Palazzo Montecitorio“. Continue reading “I poliziotti italiani sono incazzati”

La legge Pisanu non verrà più rinnovata: liberato il wifi?

Dovevamo aspettare il viaggio di Maroni in Israele affinchè si muovesse qualcosa? Il ministro ha annunciato che dal 1 Gennaio 2010 non verrà proprogata la legge Pisanu sull’identificazione degli accessi wireless.

Ne parla anche Alessandro Gilioli su L’Espresso: non ci sarà l’obbligo per il gestore di chiedere l’autorizzazione alla questura ed entro Dicembre verrà comunque perfezionato il meccanismo di gestione dell’autenticazione agli access point pubblici. Una buona notizia.

[UPDATE 6 Novembre]

– Alessandro Bottoni ha scritto davvero un bel post sul wifi che consiglio a tutti di leggere. E’ praticamente definitivo.

[UPDATE 14:54]

– Attenzione che neanche io ho parlato di abrogazione perchè gli effetti non sono immediati: come dice Guido Scorza bisogna fare attenzione perchè è stata cancellata l’autenticazione mediante documento ma non si sa ancora come sarà il dopo Pisanu.

Da Lega Nord a Lega Sud

La risposta alla domanda che mi ero posto è che non siamo europei ma del Nord o del Sud e lo sa bene da sempre Renzo Bossi. L’unico partito nazionale che riuscirà a “unire” (più che altro a dare una parvenza di comunione di intenti, temo soprattutto in materia di immigrazione) l’Italia sarà la Lega Sud: insomma si passerà dal celebrare la Padania al rosso e blu del Salento, del Cilento, della Magna Grecia. La Lega Sud sarà il partito del Regno delle Due Sicilie.

Il candidato ideale che farà gli interessi del Nord e quelli del Sud sarà Maroni. Dall’altra parte Vendola, la Serracchiani, De Magistris, Casini, i finiani e chissà chi altro.

Chiudete Facebook, presto! Via con la censura online!

Di Ospedali Psichiatrici Giudiziari ce ne sono ancora 5 in Italia. In giro ci sono tanti matti, spesso sembrano persone normali come il nostro collega d’ufficio, altre volte sono dei disadattati per i quali lo Stato non ha fatto assolutamente nulla se non dare un minimo d’assistenza, un contentino mensile.

In questo caso un pazzo sconsiderato getta una statuetta contro Berlusconi ed il ministro Maroni se la prende con Facebook e la Rete:

Stiamo valutando di oscurare i siti internet che incitano alla violenza”. Per quanto riguarda la gestione dell’ordine pubblico, il ministro ha detto che “è avvenuta secondo le regole. Non c’è da parte mia nessun rilievo né alcuna censura sulla gestione dell’ordine pubblico”.

Chiudere Internet ed i siti violenti come Facebook con tutti quei gruppi stupidi e pericolosi è un ragionamento fascista come quello di usare le ronde o affidare all’esercito la lotta alle mafie. E il teorema della pecorella nera del politico italiano questa volta possiamo applicarlo anche a Maroni. Perchè stupirsi poi della mancanza di 800 milioni per investire nella banda larga?