YouTube live streaming

Da questa settimana e precisamente da oggi YouTube comincia a testare il live streaming grazie agli accordi con alcuni broadcaster che trasmetteranno le trasmissioni in diretta Internet.
Gli U2, la Indian Premier League, l’E3, la Casa Bianca, sono solo alcuni degli eventi che sarà possibile guardare in diretta: i partner avranno bisogno solo di una webcam o di una camera esterna USB/Firewire.

Tutti si chiedono quanto ci metterà YouTube a crollare con questa novità che infatti parte come un esperimento. Livestream e Ustream già tremano?

FIFA World Cup 2010: seguire e guardare i mondiali di Sudafrica in live streaming su Internet (listone)

Waka waka!! I mondiali sono alle porte: dopo il kickoff concert (che è andato in diretta su RAI 2 dunque puoi rivederlo su Rai Replay) oggi verso le 14:00 ci sarà l’inaugurazione della FIFA World Cup 2010. Se sei un blogger c’è anche un ribbon per sostenere l’Italia.

Questo è probabilmente l’unico post che scrivo sui mondiali: si tratta di una lunga lista (in continuo aggiornamento) di informazioni utili per seguire e guardare i mondiali di South Africa 2010 online. Tra live streaming, notizie, video dei goal, curiosità sulle squadre e le formazioni. Se hai link da suggerire scrivimi pure nei commenti, il web è troppo grande per una persona sola.

CALENDAR

Il Jubalani è il tanto discusso pallone di questi mondiali: su Google Earth è possibile guardare tutti gli stadi in cui verranno giocati i match.
Il fuso orario con il Sudafrica c’è amico infatti ci divide una sola ora. Ho trovato tre modi per appuntarmi i giorni delle partite (che avranno tre orari, le 13,30, le 16 e le 20e30).
A seconda del tipo di utilizzo ci sono questi calendari: quello ufficiale sul sito della FIFA, Flogs Fifa World Cup 2010 è un online calendar che si può integrare su Google Calendar ed utilizzare via mobile (puoi scegliere se avere tutto il calendario o solo quello di una squadra), Sky ha fatto un calendario dei mondiali in PDF mentre Marca una infografica online in inglese.

Se hai un iPhone o un iPad forse ti interesserà questa lista di applicazioni per seguire i mondiali da dispositivi mobili mentre South Africa 2010 è una app desktop.

TV-LIVE STREAMING

Alle 13.30 partirà “Sky Mondiale Show” con Fabio Caressa, Beppe Bergomi e Malu Mpasinkatu con il collegamento live dallo stadio Soccer City di Johannesburg per la cerimonia d’apertura trasmessa sul canale 109 (Sky Uno) e sul canale 205 (Sky Mondiale 1) mentre alle 14.45 si torna in studio con Ilaria D’Amico, Gianluca Vialli, Paolo Rossi e Mario Sconcerti e ci si dedicherà alla partita inaugurale tra Sudafrica e Messico commentata da Fabio Caressa e Beppe Bergomi.
Su Rai1 invece la cerimonia sarà commentata da Gianni Cerqueti e Marino Bartoletti mentre la partità avrà la telecronaca di Gianni Cerqueti con commento tecnico di Fulvio Collovati.

Il dopo partita della Rai sarà affidato a “Mondiale Rai Sprint” condotta da Johannesburg da Marco Mazzocchi con Sabrina Gandolfi, Gianpiero Gasperini, Marino Bartoletti, Vincenzo D’Amico, Linda Santaguida e Carlo Longhi alla moviola.

Gli appuntamenti serali continueranno su Sky Mondiale 1 dalle 19.30 con Giorgio Porrà, Gianluca Vialli, Marco Tardelli e Zvonimir Boban che lasceranno la linea alle 20.30 a Maurizio Compagnoni e Massimo Mauro per la telecronaca di Uruguay-Francia.
Rai1 tornerà a parlare di calcio in diretta alle 23.30 con “Notti Mondiali” condotto da Jacopo Volpi con Simona Rolandi, Beppe Dossena, Ivan Zazzaroni e Daniele Tombolini. Da “Casa Azzurri” ci sarà Enrico Varriale con gli aggiornamenti sulla Nazionale Italiana. Paola Ferrari, Maurizio Costanzo e Gianpiero Galeazzi commenteranno invece l’evoluzione di questo Mondiale in collegamento da Piazza di Siena in Roma.

Alle 00.30 “Mondiale Remix” su Sky Mondiali 1 riassumerà in 30 minuti le emozioni più belle della giornata con goal, interviste ed highlights.

Sky trasmetterà il grosso dei Mondiali di Calcio in diretta TV mentre delle 64 totali, 25 partite saranno trasmesse in diretta RAI (incluse tutte le partite dell’Italia) e saranno visibili anche in streaming sul sito. Sono quindi 39 le partite della Coppa del Mondo 2010 in Sudafrica che saranno visibili solo su Sky: di queste (le partite delle nazionali di calcio di cui Sky ha l’esclusiva, cioè Costa d’Avorio, Corea del Sud, Giappone, Nigeria, Olanda, Portogallo, Serbia, Slovenia, Svizzera) la Rai mostrerà solamente gli highlights, le sintesi delle partite con le migliori azioni nella trasmissione Mondiale Sprint.
La RAI ha lanciato un intero portale all’interno del sito web RAI Sport, dove oltre a vedere in diretta le 25 partite con la possibilità dell’instant replay per rivedere le azioni più importanti e gli highlights delle altre 39 partite, sintesi che saranno disponibili 30 minuti dopo il termine. Inoltre potremo leggere curiosità, notizie, il calendario dei Mondiali di Calcio 2010, rivedere i video delle partite

Purtroppo gli italiani all’esterno non potranno vederle e dovranno usare altri streaming come: quello della tv svizzera RSI La 2 con telecronaca in italiano (in francese su TSR Sport) oppure Giovanni segnala Eurovisionsports e Rtfb Sports.
Come soluzione finale puoi sempre trovare il pub o bar che trasmetterà la partita che ti interessa.

Per guardare i mondiali 2010 in streaming i siti più affidabili dove trovare i link sono: Rojadirecta, MyP2p, LiveTV, Atdhe, Channelsurfing, Streamingsport. Ci saranno molti live streaming diffusi su Justin.tv ed Ustream.tv molti dei quali però saranno di scarsa qualità o presi illegalmente da tv che hanno acquistato i diritti come Sky.
Tentare non nuoce ed in alternativa anche sui canali di Veetle sarà possibile trovare qualcosa.

ESPN3.com, Univision, NOS, Footz Tv, faranno un live gratuito ma molto dipenderà da quale zona del mondo ti colleghi (se usi un proxy puoi evitare le limitazioni geografiche).

HIGHLIGHTS-VIDEO-FOTO

Tutti i goal e le migliori azioni sul sito ufficiale della FIFA, sul sito di Sky, sul blog Video Mondiali 2010. Come sempre bisognerà tenere d’occhio le foto dal Sudafrica che verranno pubblicate su Boston.com.

NOTIZIE & REAL TIME NEWS

E’ possibile leggere le notizie della propria squadra direttamente su Google o usare l’estensione FIFA per Google Chrome: se vuoi usare il motore di ricerca basterà scrivere “gruppo e classifica” per scorgere i risultati delle partite.
Twitter ha realizzato una World Cup Timeline dove leggere tutti gli aggiornamenti in tempo reale dei diversi account di Twitter che parlano dei mondiali. Ad esempio: questo è lo stream per l’Italia. Usate gli hashtag ufficiali: #worldcup, #wc2010 e #2010worldcup per commentare e fare segnalazioni su Twitter.

Per leggere le notizie c’è il 2010 FIFA World Cup account ufficiale della FIFA oppure CNN World Cup della CNN. Non so se ci siano anche profili in italiano. Su Friendfeed c’è una stanza apposita e si chiama Mondiali di calcio 2010.

Per seguire la coppa del mondo in maniera ironica ci sono: la Gialappa’s con MAI DEEJAY GOL mentre Giornalettismo.com ha organizzato una cronaca divertente su come finiranno le partite.

Sul blog Goal del New York Times ci sono le analisi delle partite mediante delle infografiche che descrivono le aree del possesso palla, le linee dei passaggi, da dove arrivano i tiri ed i goal. Questa è l’analisi per Sudafrica-Messico.
Intanto è possibile leggere dei post con delle impressioni su ciò che accade in Sudafrica sul blog della RAI.

Il professore Davide Bennato pubblica un bel post sulla visualizzazione, il data mining e le previsioni dei mondiali.

Lo streaming della discordia: dopo la blog tax, la tassa sulle dirette tv

Il ministro Maroni è stato di parola e, sfruttando il casino dei gruppi di Facebook, mette le mani su Internet regolamentandola come fosse uno spazio di esclusiva proprietà del Governo italiano.
Dopo la tassa sui blog e altri attentati alla libertà di informazione in Rete, Repubblica segnala una nuova geniale proposta del Governo riguardo le dirette televisive su Internet, il live streaming per capirci.
La proposta del provvidimento legge è partita dal Consiglio dei ministri del 17 Dicembre ma sembra non sia ancora arrivata in discussione alla Camera. Segnalo quelli incriminati e che più mi interessano tra le proposte del Consiglio dei Ministri del 17 Dicembre:

interno: al 31 dicembre 2010 il termine per munirsi della licenza del questore per l’apertura dei cosiddetti “internet points”, limitando gli adempimenti a carico dei gestori (proproga della legge Pisanu?)

2007/65 per il coordinamento di disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative sull’esercizio delle attività televisive (co-proponente il Ministro dello sviluppo economico);

Secondo Repubblica il secondo provvedimento riguardo le attività televisive colpirebbe anche Internet oltre che i produttori italiani ed europei e Sky:

All’articolo 21, il decreto dice che il Garante delle Comunicazioni dovrà scrivere un regolamento sui servizi diffusi in “diretta continua su Internet” anche con la tecnica del livestreaming. Poi, sulla base di questo regolamento, il governo autorizzerà i servizi. Sembra di capire che dovranno ricevere una autorizzazione e l’iscrizione a un registro quei siti che vogliono trasmettere eventi, concerti, sport, manifestazioni in diretta via Internet. Vengono equiparati, dunque, a delle vere e proprie tv.

Letta così sembrerebbe una proposta assurda che limiterebbe l’uso di Internet come strumento per trasmettere in diretta sul Web un qualsiasi tipo di evento. Di nuovo l’obbligo di iscrizione al ROC (e dunque relative tasse), di nuovo la richiesta di autorizzazione per migliaia di servizi che attualmente offrono questa possibilità; penso a Ustream o Livestream ma ce ne sono tanti altri come Qik e Justin.tv.
Come racconta il Guardian, l’Italia con questi provvedimenti va in una direzione opposta a quella intrapresa dall’Unione Europea. Dunque non avrebbero neanche senso perchè “as stated by the European parliament, the internet is a free, neutral space. EU member states should protect this principle.” Il problema è che non ci siamo mai sentiti cittadini europei e del mondo ma ancora tanto e troppo legati alle provincie di questa nostra Italia.