I migliori tutorial del 2009 sulla grafica

31-31_vintage_magazine_ad

Cominciano a proliferare le liste di fine anno. Per gli amanti di Adobe Photoshop ed i designers, SixRevisions pubblica i 50 migliori tutorial del 2009 nella grafica.

Se ce ne fossero altri segnalameli ma alcuni sono davvero strabilianti, da aprire Photoshop o qualsiasi altro programma di computer grafica e provarli subito!

Gioca a fare l’architetto con Autodesk Dragonfly

dragonfly-autodesk

Il progetto Dragonfly è davvero interessante: si tratta di un servizio web con il quale costruire e personalizzare le stanze di una casa modificando dimensioni ma anche dettagli come gli oggetti (tavoli, finestre, vasi). Insomma è possibile fare un design abbastanza spinto della casa dei propri sogni.
Per provarlo subito collegati su Autodesk Dragonfly: nella galleria ci sono alcuni esempi che rendono bene l’idea mentre c’è il blog ufficiale del Lab dell’azienda chiede feedback su Dragonfly.
Infine, alcune note tecniche per i più curiosi: Dragonfly si basa su Flex e due sue librerie per l’implementazione in 3D del framework, Degrafa e Away3d, usa la tecnologia di Amazon Ec2 per l’hosting, s3/sdb per lo storage e CloudFront per il CDN.

Che ne dici, Dragonfly è meglio del software dell’IKEA?

Via [New York Times: Bits Blog]

YourFonts: come creare un font personalizzato simile alla tua calligrafia

YourFonts.com Font Generator

Quante volte hai sognato di scrivere sul computer con la stessa calligrafia che usi sulla carta?

YourFonts è un generatore che permette in alcuni semplici passi di determinare la tua calligrafia e creare un font che abbia uno stile pressocchè simile al tuo. Gli strumenti che devi avere a disposizione sono: una tradizionale penna, una stampante ed uno scanner. Segui i semplici 7 passi presenti in “Getting Started” come ho fatto io: stampa il Template dove ci saranno tutte le lettere, compilalo per bene seguendo le indicazioni, fai la scansione e salva l’immagine, invia il file al sito web (il passo 4) modificando alcuni dati (nome, copyright), aspetta il caricamento e guarda il risultato:

yourfont.jpg

Se vuoi con “Submit” puoi aggiungere anche dell’altro testo per poi scaricare il tuo font in formato .ttf. Come vedi sopra il mio font è bruttino: ho una pessima calligrafia ma questo già lo sapevo.
Se promuovi YourFonts semplicemente parlandone con un blog post e lo segnali al team ti verrà regalata una copia di High-Logic MainType, un font manager.
Ho appena fatto il post dunque poi manderò una mail e ti farò sapere in un Update. Dài, prova YourFonts voglio vedere qual è il tuo font personale!

The Cide: benvenuti nell’era del Comic 2.0

the-cide-comic-20.jpg

Episode 2: una tavola di The Cide

Non sono un grande lettore di fumetti ma li ho sempre amati. Forse perchè non sono per nulla abile nel disegno.
Con il Web 2.0 e molti nuovi strumenti a disposizione è diventato più facile riuscire a creare strisce, tavole, vignette. E sono sempre più diffusi perchè alcune immagini sono così verosimili, divertenti ed al tempo stesso surreali da farti restare a bocca aperta. Non per niente la maggior parte delle volte sono disegni a sfondo satirico.

Mi ha colpito molto guardare The Cide realizzato da Videns Studios.
E’ una storia che si divide tra fotografia, grafica, cinema, musica, un connubio di arti che rende quest’opera davvero interessante. Non è solo un fotoweb romanzo. Le vicende si svolgono attorno alla vita di Kevin Grace, il reporter di un giornale di media tiratura: la trama non è completa ma viene scoperta pian piano, per ora ci sono solo due episodi che si dividono tra omicidi ed avvenimenti che appaiono strani.

Il sito è in parte fatto in flash; c’è uno screencast dove puoi capire come poter leggere e sfogliare le pagine anche se selezionando The Cide basta usare le frecce direzionali per andare avanti o indietro.
La divisone in capitoli è efficace e di sicuro effetto però secondo me anche se caratterizza i personaggi tende ad allungare un po’ troppo la sceneggiatura. Sfogliare le pagine in questo caso resta comunque un piacere e non annoia: in The Cide trovo la grafica e le foto di qualità mentre i testi ed i riferimenti in alcuni casi mi sembrano banali. Il mio parere vale fino ad un certo punto: sono un criticone!
La cosa bella è che si tratta di un progetto italiano ben fatto che – udite udite! – non ha tanta presenza attiva sui social network: c’è un MySpace nel quale vengono inserite alcune foto in anteprima dei futuri episodi ed uno shop dove fare merchandising ed acquistare le t-shirt o il poster. Sono convinto comunque che The Cide vive di vita propria negli occhi di chi lo guarda. L’unico segreto è fare un prodotto valido.

Complimenti quindi a Videns Studios per il progetto: hai da segnalarmi altri siti simili a The Cide?
Penso che sul Web vedremo sempre più spesso idee del genere: siamo ormai definitivamente entrati nel comic 2.0?

Via [Friendfeed – Montemagno]

Google Lively

Video demo di Google Lively

Second Life ed il Web in tre dimensioni. Google si butta nel 3D e nei mondi virtuali con la creazione di uno strumento analogo: Google Lively.
Disponibile solo per Windows Vista/XP (ed Internet Explorer e Mozilla Firefox), Lively è ancora in versione Beta ma permette già di creare degli avatar virtuali da usare per chattare con gli amici: è possibile ad esempio inserire delle stanze virtuali sul nostro sito per chattare o guardare video e foto.

La mia impressione è che, a differenza di Second Life, Lively per ora sia poco più che una chat in 3D disponibile attraverso il browser; uno dei maggiori vantaggi rispetto a SL è la minore pesantezza grafica e la portabilità. E’ possibile “embeddare” le stanze direttamente sul proprio blog con un tag “iframe” (certo, non il massimo). Qui un esempio di interfaccia:

google-lively-room.jpg

Se hai un account di Google ti invito comunque a provarlo subito.

Via [Official Google Blog]

[UPDATE, 10 Jule]

– Ovviamente spero per Google che abbiano già pensato ad integrare Lively con Google Friend Connect (qui una prima prova).