I migliori gadget del 2009. Smarthphone, cellulari, laptop, ereader, fotocamere: quale scegli?

I letto di Engadget, blog americano molto noto per le sue anteprime e le recensioni dei prodotti, ha pubblicato una lista dei gadget più gettonati nel 2009 scelti prima dai suoi lettori e poi dagli autori del blog. Vengono fuori risultati interessanti.
A sorpresa i lettori non hanno scelto l’iPhone come smartphone dell’anno ma il Motorola Droid mentre come cellullare c’è il Samsung Instinct HD. Tutti concordano invece che l’ereader dell’anno è Amazon Kindle 2 mentre tra le console spicca la scelta verso la PS3 Slim (la Wii perde terreno?).

Quali tra i gadget seguenti acquisteresti subito e quale sarà protagonista del 2010? Vai con i commenti!

Ricapitolo la scelta dei lettori di Engadget.

Gadget: Motorola Droid
Worst Gadgetr: iPod shuffle 3G
Smartphone: Motorola Droid
Cellphone: Samsung Instinct HD
Desktop: Apple iMac 27-inch
Laptop : MacBook Pro
Netbook: Asus EEE Pc 1005HA
Digital Camera: Canon EOS 1D Mark IV
E-reader: Kindle 2
Display: Cowboys Stadium HD display
Game Console: PS3 Slim
Game Accessory: Wii Motion Plus
GPS Devicer: Motorola Droid (Navigation)
HDTV: Samsung 8000 Series
Home Entertainment Device: PS3 Slim
Peripheral: Apple Magic Mouse
Portable Media Device: iPod touch 3G
Robot: Most Useless Machine Ever
Storage Device or Tech: USB 3.0
Tablet PC: Lenovo x200t

Un mondo fatto di ebook

Questa è una notizia che farà stropicciare gli occhi agli editori illuminati come Antonio Tombolini che con Simplicissimus Book Farm si tuffò nel mondo degli eBook, i libri digitali, già qualche anno fa.
Amazon ha dichiarato di aver venduto nei giorni di Natale e per la prima volta più ebook che libri di carta.

Al 14 Dicembre 2009 erano più di 9,5 milioni di ebook quelli comprati nel Kindle store con una media di 110 al secondo. Impressionante, vero? Credo che solo nel caso dei CD ci sia stato un fermento così forte.
E non finisce qui. Proprio oggi il Washington Post parla di una battaglia tra editori e lettori nel mondo degli ebook: se i primi vogliono preservare insieme agli autori i loro profitti, i secondo vogliono libri più attraenti, comodi da leggere e meno costosi degli attuali 9,99$ venduti da Amazon. Il conflitto centrale nel 2010 sarà quello sulle royalties che gli editori dovranno pagare più che una disputa sul copyright.
I lettori poi vogliono una maggiore attenzione sulla privacy messa in pericolo ad esempio dal Kindle e dei formati per gli eBook più portabili.

Una cosa è certa: servizi come aNobii troveranno un nuovo business e si rafforzeranno già dal prossimo anno.

[UPDATE]

– Stefano fa giustamente notare una falsa comunicazione da parte di Amazon alla quale non avevo pensato leggendo il comunicato: quei libri di Kindle non sono stati acquistati ma affittati. Una “sottile” differenza.