La situazione politica italiana (non è buona)

Sono tornato dalla costiera amalfitana abbastanza rilassato e trovo questa immagine che riassume l’attuale situazione della politica in Italia. In vacanza si è parlato con gli amici anche di politica (ma non troppo per evitare lo stress) e la maggior parte sosteneva che se andassimo ora alle elezioni Berlusconi vincerebbe nuovamente anche se dall’altra parte ci fosse un candidato d’impatto come Nichi Vendola.

Mi voglio illudere e sperare che alle prossime politiche gli italiani sappiano sorprenderci e scegliere per una volta un governo sano e affidabile.

Via [Isola Virtuale]

Le acchiappavoti

E’ il titolo di uno dei prossimi film di Medusa.

Sarebbe l’unico modo per spiegare perchè Mara Carfagnaconsigliere regionale più votato d’Italia alle ultime elezioni in Campania – ha dovuto presentare le dimissioni (insieme ad Alessandra Mussolini del PDL) per incompatibilità con il seggio di Montecitorio. Riflettano gli ignari elettori che hanno votato personaggi del genere e che sono continuamente abbagliati dal neofascismo light del TG1.

Il doppio incarico e l’affezione alla poltrona non fa più notizia e la colpa non è solo dei partiti, delle oligarchie e di come funziona il sistema elettorale in Italia ma anche degli elettori. Caro ministro Carfagna ho una domanda per lei: perchè far scivolare voti e preferenze candidandosi ugualmente ed a tutti i costi in barba ai regolamenti vigenti? Davvero lei ed i dirigenti del suo partito crediate che sia un comportamento così furbo e scaltro?

Nulla di personale ma spero che durante la prossima campagna elettorale che affronterà qualche suo elettore abbia almeno la lucidità e la forza di chiederle il conto. Di voltare le spalle a lei e ad altri “acchiappavoti”.