Internet is like MTV

Non è una novità che sia contrario ma Prince in questa intervista dice che non vede il motivo per il quale debba concedere i suoi brani su iTunes:

The internet’s completely over. I don’t see why I should give my new music to iTunes or anyone else. They won’t pay me an advance for it and then they get angry when they can’t get it.

The internet’s like MTV. At one time MTV was hip and suddenly it became outdated. Anyway, all these computers and digital gadgets are no good.

Meglio guardare il porno online o scaricare canzoni illegalmente?

E’ la domanda del giorno che arriva dai risultati di un sondaggio segnalato da Torrentfreak: su 1000 neozelandesi il 41% ritiene moralmente accettabile guardare del porno su Internet mentre scaricare musica o guardare film online gratuitamente è tollerato dal 18% e dal 13%. Siamo in balia della porno culture, vincerà il mercato del porno?

Mi ricollego poi al post di oggi sul diritto d’autore. C’è un altro dato interessante che spunta fuori da questo survey: per il 31% non è considerato grave pubblicare e convididere su YouTube filmati protetti da copyright come gli show televisivi mentre solo il 13% è a favore del download diretto di questi video.
E’ come se YouTube avesse acquisito una autorevolezza tale da creare e legittimare un diritto plausibile ed uguale per tutti, indipendentemente dalla posizione geografica e dalle condizioni economiche. D’altronde YouTube già ci racconta la storia.

Come vedo il futuro? La soluzione finale che potrebbe mettere d’accordo tutti sarà scaricare i video direttamente da Youtube. Sarebbe bello che anche voi rispondeste nei commenti alla domanda del post.

La morte del BitTorrent

bittorrent-for-dummies

C’è un test che ti consente di scoprire se il tuo provider blocca il BitTorrent. Tra un po’ non servirà più a nulla: dopo il parziale ridimensionamento di Piratebay anche Mininova si ferma ed i suoi file torrent vengono completamente rimossi dagli amministratori. D’altronde a nessuno piace finire in galera con i files degli altri.

Il motivo è sempre legato al copyright e ad una causa in corso. Mininova era probabilmente il sito di torrent con la più grande community di utenti al mondo; non resta che usare dei servizi alternativi a Mininova la cui lista con il passare dei mesi diventa sempre più sottile. Quale userai ora?

Utilizzare motori come Torrentfly diventa obsoleto se non ci sono file .torrent da indicizzare ovvero scaffali dai quali prendere film, musica, videogiochi, programmi.
Siamo davvero di fronte alla morte del peer to peer e nello specifico del protocollo BitTorrent? Il futuro del peer to peer sarà quello attraverso i cellulari?

[UPDATE]

– Ecco un’altra lista di alternative a Mininova e Piratebay.

– Se il Torrent è a rischio secondo alcuni il peer to peer non tenderà a scomparire ma a presentarsi sotto altra forma.