Brunetta promette un PC per ogni casa. E la connessione no?

A me Brunetta non sta nè simpatico nè antipatico, mi è solo indifferente dunque valuto in maniera obiettiva le dichiarazioni ed i fatti che mi interessano. Oggi ha promesso l’arrivo della posta elettronica certificata (PEC) che dovrebbe:

tagliare in maniera drastica i tempi morti che separano cittadini, professionisti, imprese dalla fruizione dei loro diritti, e contemporaneamente – aggiunge Brunetta – le amministrazioni, tanto centrali quanto locali, debbono essere maggiormente consapevoli dei propri doveri di trasparenza, efficienza, imparzialità, rapidità.

Dunque ti inviano dall’ufficio della pubblica amministrazione una email che equivale ad una raccomandata: sta a te poi controllare con regolarità i documenti che ricevi in allegato, sbatterti con formattazioni assurde ed “encoding” errati di PDF o scansioni sporche.

E a chi non ha il computer – ha aggiunto Brunetta- lo porteremo a casa“.

Uh, siiiii! Più pc per tutti è il nuovo slogan! E la connessione Internet sarà inclusa ministro Brunetta? Perchè così disdico anche l’abbonamento a Telecom Italia.
Comunque non so a voi ma avere una mail del tipo “dariosalvelli chiocciola governoberlusconi.it” fa rabbrividire un pochetto.