Bisogna pure ringraziarlo

Silvio Berlusconi si è dimesso pur non essendo obbligato a farlo. Esprimiamo il nostro ringraziamento per quello che ha fatto nel corso di tutti questi anni e il fatto che ha dimostrato coscienza nazionale e si è fatto carico aldilà della faziosità e degli attacchi del nodo nazionale di andare oltre per affrontare questi problemi. Per cui gli esprimiamo tutta la nostra solidarietà per gli attacchi incivili di cui è stato fatto oggetto.

Questo di Cicchitto sulle dimissioni di Berlusconi è uno dei discorsi più imbarazzanti che abbia mai ascoltato. Berlusconi consegna un Paese in ginocchio ed in piena crisi, la storia (e gli italiani) giudicheranno il passato ma non c’è tempo per fermarsi a riflettere: bisogna agire subito e rimboccarsi le maniche.

Intanto tra un po’ mi appresto ad aggiornare Is Berlusconi still President? con un bel NO.

P.S. Su FriendFeed diversi stanno raccontando com’è cambiata la loro vita nel periodo 1994-2011. Io credo che sia necessario guardare all’immediato presente più che al passato e soprattutto al futuro di questa nazione.

Internet di regime (ATTENZIONE POST AGGIORNATO)

Dopo la televisione di regime ecco il commento dell’Ufficio Stampa Capogruppo PDL Camera lasciato sull’articolo del giornale Quotidiano d’Abruzzo che parlava di Dalla Chiesa e della trasmissione Forum sul terremoto de l’Aquila.

La notizia è segnalata anche dal Corriere. Chissà magari è solo un utente che si diverte a fare il troll ma alzi la mano chi non ritiene plausibile da parte di questo Governo un commento ed un atteggiamento intimidatorio del genere. Per ora non è arrivata nessuna smentita ufficiale da parte di Cicchitto: nelle prossime ore questa uscita farà sicuramente discutere.

Via [Gianandrea]

[AGGIORNAMENTO, 17:38]

– Trattasi di troll! Visto che diversi giornali come Il Fatto hanno parlato di questo commento ma nessun giornalista ha approfondito (evidentemente sono tutti squali di Internet, vero?), per pura curiosità ho usato i contatti dell’ufficio stampa del PDL scrivendo una email a Fabio Mazzeo, Capo Ufficio Stampa PDL. Ecco la risposta: