Sceriffi quotidiani

Repubblica: Video su internet, stretta del governo “Rispettare il diritto d’autore”

Il governo trasforma il Garante per le Comunicazioni nella sceriffo di Internet. Il Garante dovrà controllare che i siti della Rete rispettino per davvero le regole sul diritto d´autore. Nel 2010, dunque, mettere lo spezzone di una partita o di un film su Youtube potrà comportare richiami e sanzioni.
Infine stabilisce che i telegiornali e gli altri prodotti informativi di Internet dovranno rettificare notizie sbagliate nelle modalità che investono oggi un Tg1 o un Tg5.

Ne avevo parlato prima di Natale. Una condivisione li seppellirà, veramente (voglio proprio vedere come faranno a controllare tutti i video!).

[UPDATE]

– Se ne parla anche nella tramissione “Otto e mezzo” in Chi ha paura di Internet? con tra gli ospiti: Nicholas Negroponte, Riotta e Zoro.

Google censura le foto dell’aggressione a Berlusconi?

berlusconi ferito tartaglia aggressione

Sembra che sui principali motori di ricerca non sia possibile trovare immagini e foto dell’aggressione a Berlusconi avvenuta Domenica ad opera di Massimo Tartaglia. Censura o un “ritardo” di indicizzazione?

Provando a digitare su Google Immagini “aggressione Berlusconi“, “Berlusconi ferito” o “Massimo Tartaglia“, nessun risultato restituisce immagini dell’aggressione al premier.
La stessa cosa succede cercando ad esempio “Massimo Tartaglia” su Yahoo! Italia Immagini. Su Bing invece per la chiave di riecerca “berlusconi tartaglia” nessuna censura! Sorprendente, vero?

[UPDATE]

– A Google Italia dicono che non si tratta di censura ma pare si tratti solo di tempo.