Quanto vale Facebook?

Forbes ha valutato Facebook 37,6 miliardi di dollari.

37 Signals parte dai ricavi annuali di Facebook e con una stima ottimista che si aggira attorno ai 200 milioni di dollari (revenue share superiori perfino a quelle di Google) dice che non vale tutti questi soldi.

Forse il problema della valutazione di Facebook non interessa molto gli utenti, a loro andrebbe bene che sia sicuro, stabile, meno fuori uso come in queste ore. Però è un problema che interessa gli analisti, chi fa Venture Capital, Zuckerberg, Microsoft e pochi altri. Dall’altra parte Business Insider ha appena pubblicato la lista delle 100 internet startup che fanno più profitto.

Indovinate chi c’è al primo posto?

Il migliore business model del mondo

Anthony Tjan scrive un post utile agli imprenditori nel quale segnala qual è secondo lui il migliore business model con il quale ricavare soldi in maniera solida:

Here it is: recurring revenue + fixed cost leverage = superior cash flow.

If you can find a business that has highly repeatable revenues (and often paying in advance for that recurring revenue) and if you can keep your CAPEX to, say, less than 10%, then you probably have a winner. Businesses that capture this model are often correlated with some differentiated form of intellectual property (IP).

Detta così sembra una formula facile facile. Cosa ne pensi? Qual è la tua esperienza?

Niente più spionaggio delle aziende sulla navigazione web

A quanto pare il tema delle Social Media Policies nel posto di lavoro è caldissimo e lo dimostra il recente stop del Garante della Privacy alle aziende che spiano la navigazione web dei lavoratori:

Oggi il Garante della privacy ha vietato alla Italian Gasket – l’azienda colpevole – e a tutte le altre questa procedura.
Lo spionaggio e la conseguente utilizzazione dei dati senza consenso dell’interessato, avveniva paradossalmente attraverso un software Open Source. Squid, un programma che tra le sue molteplici funzioni ha anche quella di memorizzare in un file tutte le informazioni relative alla navigazione in internet che si sta svolgendo. Se viene utilizzato come web-client, se cioè la navigazione su internet avviene attraverso Squid, chi naviga non sa di essere monitorato.
Secondo il Garante “l’istallazione di un software con funzionalità appositamente configurate per il tracciamento sistematico e continuativo degli accessi a internet – con la conseguente memorizzazione di tutte le pagine web visualizzate – risulta violare l’art.4 comma 1 dello Statuto dei Lavoratori”. Inoltre, sempre secondo il Garante, la società non aveva neanche provveduto a svolgere gli adempimenti previsti dallo Statuto in relazione al controllo dei lavoratori, che può essere effettuato per “esigenze organizzative e produttive”.