Da Facebook a Ping, il nuovo social network per la musica di Apple

Oltre alla nuova Apple Tv (che con gli accordi stilati da Apple porta un attacco prepotente a tutte le pay tv) c’è una novità interessante uscita dall’ultimo keynote di Apple (guarda caso per la prima volta trasmesso in diretta streaming sul sito Apple.com).

Dimentica Facebook (e recita un requiem per MySpace, Last.fm e Spotify) e comincia a masticare questo nuovo nome: Ping. E’ e sarà il nuovo social network di Apple dedicato al mondo della musica: non è una alternativa alle reti sociali già esistenti, Steve Jobs l’ha definito come un “social music discovery” ovvero un luogo nel quale “Facebook e Twitter incontrano iTunes”.

Probabilmente Ping è solo l’evoluzione naturale e “sociale” di iTunes (giunto alla versione 10). Prima o poi doveva accadere. Il nome non è originale (esiste già Ping.fm) e le regole saranno simili a quelle di Twitter con un canale da seguire (“followare”), un profilo e le attività recenti simili a quelli di Facebook.

Il vantaggio di Ping per Apple? Che sarà disponibile via desktop, su iPod e iPhone touch (e immagino anche su iPad) e sarà integrato ad iTunes. Secondo me diventerà qualcosa in più che un Last.fm anzi ci saranno ad esempio applicazioni per Ping, la geolocalizzazione e finirà per diventare un Facebook targato Apple. Quanto ci scommetti?

P.S. Per l’occasione ho provato la nuova funzione di ricerca in tempo reale di Google anche in italiano e non mi è sembrata male (un po’ lento l’aggiornamento):