Ciao, sindaco pescatore

Uscivo di mattina presto con mio fratello e un altro marinaio. Alle volte dopo aver pescato mi fermavo e sventolavo due, forse tre nuvole sperando che quel grigio che il vento mi soffiava in faccia ogni giorno diventasse l’azzurro del mare.

E’ la parte di un testo teatrale che cominciai a scrivere tanto tempo fa. Dopo 2 anni mi piace ricordare così Angelo Vassallo: come non l’ho mai visto e vissuto.

E – a margine del titolo del convegno che faranno oggi ad Acciaroli – mi viene una amara domanda che può sembrare banale: è veramente ‘bella’ solo quella politica che mette in pericolo la vita di chi la fa?

Pubblicità etica e civica

Da qualche tempo ho notato che tra gli gli annunci Sponsored di Facebook (quelli che osservate inseriti sempre a destra) c’è quello di questa fiaccolata per Angelo Vassallo. Ora sarà anche che così pubblicizzano un festival, una cooperativa (l’Italia è il Paese dell’associazionismo), che sto cercando di scrivere un testo teatrale su Vassallo (a proposito uscirà un libro su di lui l’1 Settembre edito Mondadori e ci sarà anche uno spettacolo “ufficiale” promosso dalla Fondazione Sindaco Pescatore) ma a me sembra una bella cosa.
E se una volta una associazione doveva organizzare dispendiose campagne AdWords e pubblicitarie con quei pochi fondi rinunciando a inserire un piccolo banner che chissà quale ritorno avrebbe portato, Facebook dimostra di essere una valida alternativa ed uno strumento utile soprattutto per far circolare informazioni sugli eventi.