Stanchi dei soliti BarCamp? C'è RoyalCamp

Come sai da questo post di presentazione sto cercando di realizzare il RoyalCamp, uno dei primi veri BarCamp del Sud Italia.
Già il fatto di dover organizzare qualcosa alla quale non sono mai stato presente mi mette alla prova e mi spinge a fare del mio meglio per realizzare qualcosa di gradevole ed unico.
A che punto siamo? Il problema principale è ottenere le autorizzazioni per la particolare location.
Ieri c’è stata un’interessante riunione con alcune associazioni protagoniste della realtà in cui mi trovo, come Hacklab e Casertamusica: da queste collaborazioni potrebbe nascere un evento unico nel suo genere che porti anche un pubblico non esperto al RoyalCamp.
Mi sono accorto che incontri come OpenCamp rischiano di diventare un posto per pochi eletti, per gli addetti ai lavori e gli esperti: proprio il contrario del significato di open source, che vuol dire aprirsi e divulgare il più possibile, verso tutti.
E’ per questo motivo che ti vorrei chiedere: sto cercando di creare nel probabile programma del RoyalCAmp un midway tra una non confence classica e pochissimi interventi già stabiliti a priori di grandi personaggi dell’Internet italiano.
Vorrei conoscere da te – scrivi a ruota libera nei commenti a questo post o sul Wiki – quali sono gli argomenti che vorresti affrontassimo e le persone che vorresti ascoltare e con le quali discutere. Sono tutt’orecchie.

[UPDATE] Ci sono buone news, leggile qui e tieniti aggiornato.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

17 thoughts on “Stanchi dei soliti BarCamp? C'è RoyalCamp”

  1. Concordo pienamente con le tue riflessioni, è fondamentale che l’open, od il free che dir si voglia, arrivi anche alle orecchie e alle tastiere di chi non è un linuxaro..
    Ritengo che nel suo piccolo l’esperienza opencamp abbia portato un importante contributo: far incontrare i soliti noti con chi si occupa di comunicazione e marketing. La proposta che ha lanciato Robin Good, di un open alla portata di tutti, anche della casalinga di Voghera, mi sembra interessante, sono certo che alcuni di noi raccoglieranno la sfida..

  2. Dario, l’affinità dei nostri percorsi sinapsici ormai sta sfiorando il ridicolo.
    Proprio a Roberto (che mi è testimone) stavo dicendo, all’OpenCamp, che dovremmo studiare una forma di conference come una conversazione che leghi la presentazione a un prima e a un dopo (anche per riuscire a capire cosa vuole sentire il pubblico che sarà presente, mettendoci in grado di ottimizzare l’intervento in base al target).
    Vedo nei prossimi giorni di buttar giù qualche idea, così ne valutiamo la fattibilità.

  3. @Roberto e Andrea: Vi ringrazio per gli interventi,non sapete quanto mi fanno piacere. E’ consuetudine Andrea ormai trovare automaticamente (e senza scambi di idee) tra noi affinità comuni di intenti!
    Se alcuni di voi raccolgono la sfida di cui Roberto parla e buttano giù qualche idea prometto di integrarla e presentarla in maniera più completa possibile nel nuovo evento che sto cercando di organizzare. Vada per le non conference ma che non siano fini a se stesse: il post precedente è su una riga simile.

  4. “pochissimi interventi già stabiliti a priori di grandi personaggi dell’Internet italiano”…sicuramente invoglierebbe molte persone a partecipare.Il problema è che la maggiorparte di questi “personaggi” si trova al nord!Cmq continua cosi’,non è giusto che l’unico evento al sud sia stato la Trinacria Blogger Dinner!!!

  5. Pingback: Un BarCamp nella Reggia di Caserta? Ecco il RoyalCamp! | MondoBlog
  6. oh bella, mica lo sapevo.
    io non sono tanto pratica ed esperta di questi barcamp, ma il 12 maggio vado a quello di Torino, che si occupa di scritture e rete dei segni.
    vado a vedere come è fatto, come si fa, che si fa.
    poi torno e te lo dico tutto.
    e se posso fare qualcosa anche su questo qua, volentieri.

  7. @Francesca: Ti ringrazio,seguici !! :)

    @flounder: Ottimo,parli forse della fiera del libro. ;) In ogni modo puoi dire ciò che vuoi usando il blog,i contatti ed il Wiki di riferimento per il RoyalCamp. Grazie.

  8. ma no che non parlo della fiera del libro.
    parlo di questo: http://barcamp.org/LitCamp

    vado in quanto membro di redazione di Buràn
    (www.buran.it), una rivista letteraria nata da poco che traduce blogger di tutto il mondo

  9. Gentile Dario Salvelli, è un po’ affrettato dire che in SUD Italia non ci sono esperienze CAMP… per l’importanza lascia giudicare alle persone.
    Ti indico un wiki che ho appena scoperto e si riferisce a una manifestazione vicinissima alla mia regione (Puglia) in un luogo altrettanto incantevole (patrimonio dell’Umanità): i Sassi di Matera in Basilicata.
    http://barcamp.org/BarCampMatera

  10. @Piergiorgio: Parli di un BarCamp che si deve ancora effettuare: sono a conoscenza benissimo del Camp di Matera e non sai quanto mi fa piacere che anche lì ce ne sia uno. Il luogo è bellissimo anche se non l’ho mai vistato e sono certo sarà anche questa un esperienza unica: il camp che ho proposto forse è più facilmente raggiungibile via treno da un po tutte le parti.
    Per seguire quelli di tutta Italia visita il sito: http://www.barcampitalia.org

Comments are closed.