Senato, o meglio volevo dire Senato della Repubblica, si, insomma quel Senato lì

Beh, dopo ciò che avete approvato quanto devo pagare per aver usato il marchio? Non ho messo nessun link al Senato, eh, abbiate pietà:

Art. 5.
Utilizzo del marchio in Internet

1. Il link da parte di altri siti al sito del Senato e’ possibile utilizzando esclusivamente la denominazione SENATO DELLA REPUBBLICA oppure, se lo spazio a disposizione non lo consente, SENATO, purche’ i siti ospitanti non forniscano contenuti illegali, diffamatori, fraudolenti o comunque lesivi di diritti altrui, contrari alla legge e/o a regolamenti.

2. E’ vietato l’inserimento di pagine del sito del Senato all’interno della struttura del sito ospitante (c.d. «framing»).

3. L’utilizzo del marchio del Senato come link, cosi’ come ogni riproduzione di altre parti del sito su siti altrui, deve essere espressamente autorizzato secondo la procedura di cui all’art. 4, comma 8, con esclusione dei casi in cui ad attivare i link siano amministrazioni pubbliche.

4. Nella riproduzione del marchio deve sempre essere evitata confusione e/o associazione con altri marchi, nomi, insegne, indirizzi IP, nomi di dominio e/o diritti di proprieta’ intellettuale o industriale di terzi.

5. In ogni caso la presenza del marchio non rende responsabile il Senato dei contenuti e dei servizi offerti dal sito ospitante.

6. Il Senato si riserva di modificare il proprio sito in qualsiasi momento ed a propria discrezione, senza alcun obbligo di informare i siti che hanno attivato i link.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 thoughts on “Senato, o meglio volevo dire Senato della Repubblica, si, insomma quel Senato lì”

Comments are closed.