Spotplex vs Digg

Leggo su Techcrunch dell’uscita di un servizio concorrente di Digg: Spotplex. A molti non esalterà più di tanto, il web è pieno di editoria sociale e social bookmarking: la novità è che le notizie presenti su Scotplex non vengono inviate dagli utenti come accade in Digg ma i siti web che intendono partecipare possono inserire un codice Javascript nelle loro pagine che terrà conto degli articoli e dei post. Il monitoraggio avviene in base ad un criterio semplice, ossia più una pagina è letta (cliccata) maggiore è la probabilità della sua comparsa su Spotplex: le “story” più popolari generano i tag più usati mentre i blog che hanno più successo vengono inseriti nel link Blog standing.
Il servizio è ancora in Beta e probabilmente subisce l’influenza di alcune funzioni già presenti in Rojo, altro memeclicker: in pratica il voto che è presente in Digg in Spotplex viene sostituito dall’analisi ad esempio delle visite sul Feed Rss di un blog.
Non so se questo sia un metodo preciso, considerando che molti siti web offrono un feed scarno e spesso sommario.

Via [Techcrunch]

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me