Rifiutifull (parte 6). Va ora in onda “L’immondizia in diretta”

diretta-chiaiano.jpg

La trasmissione del presidio di Chiaiano in streaming online attraverso Mogulus

L’episodio precedente di Rifiutifull è a questo indirizzo.

La Campania ed il Sud Italia devono credere di poter cambiare in meglio iniziando dai piccoli progetti, dall’eliminare gli sprechi e valorizzare le risorse che già ci sono oltre a crearne di nuove: come la macchinetta che regala un caffè se vi ci portate 30 bottiglie o lattine da riciclare.

Non importa che dietro le iniziative della Rete ci siano i Grillini, i centri sociali, sono di sicuro cittadini liberi, civili anche se troppo spesso vengono strumentalizzati.
Mentre scrivo il sito ChiaiaNOdiscarica sta trasmettendo in diretta dal media center di Chiaiano la manifestazione che è stata organizzata per oggi pomeriggio: un corteo pacifico dove le persone (provenienti da tutte le parti d’Italia e non solo) hanno manifestato in piazza in maniera civile e non violenta contro la mega discarica che si vuole realizzare in una zona che è, secondo più parti, non idonea.
Guardate l’immagine del live di sopra: seguono il video live su Mogulus dalla Rete ben 230 persone, davvero una rarità in Italia se si pensa che è anche Domenica e che di solito i numeri degli “spettatori” che su Internet non usano l’on-demand sono nettamente minori!

Altro che blog che fanno schifo, è questa la vera rivoluzione. Un esempio perfetto di informazione alternativa e di parziale integrazione e sostituzione del mainstream fatto dal basso, dove i protagonisti sono anche i vecchi centri sociali dei quali si parla più spesso male che bene: mediante il “passaparola” hanno diffuso e diffondono con un unico streaming in formato audio le voci della manifestazione, un’esperienza ricca di contributi che ricorda molto le vecchie radio libere. Radiossina, RadioLina, Radio Selva ma anche tv indipendenti come Insu^tv cercano di raggiungere quante più persone possibile per informare e creare una discussione che sia serena e costruttiva.

Va ora in onda “L’immondizia in diretta“. Buon ascolto, buona visione.

[UPDATE]

– Il sito ChiaiaNOdiscarica ha inserito i video della manifestazione di ieri qui.

– Qui una foto dei ragazzi di napoli a lavoro ieri.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

3 thoughts on “Rifiutifull (parte 6). Va ora in onda “L’immondizia in diretta””

  1. Ma vergognatevi!!! Assumetevi le vostre responsabilità!!

    Possibile che nel vostro bellissimo sud non ci sia mai un posto idoneo per fare discariche???

    Solo nel resto del mondo ci sono i posti idonei???

    State affogando nell’immondizia, siete la vergogna dell’italia e dell’europa, neanche nel terzo mondo ci sono situazioni simili, e voi pensate solo a dire NO???

    In tutto il resto dell’italia e del mondo la gente si assume le proprie responsabilità, produce rifiuti e se li smalitsce. È ora che cominciate anche voi.

    VERGOGNA!!!

  2. @nordista: Ciao. Su questo blog su usano commenti più pacati e soprattutto costruttivo, nonostante il tuo non lo sia non lo cancello perchè non sono un censore.
    Ti invito però a riflettere sul perchè la gente protesta: ti farebbe piacere svegliarti la mattina e ritrovarti di fronte casa una discarica?
    La cosa assurda è proprio che i governanti non riescano a trovare valide soluzioni tecniche e sociali con discariche che non siano invasive e pericolose. Credo la gente chieda solo questo.

Comments are closed.