Repubblica vs Berlusconi

Vi scrivo dalla Sicilia con pochissima connessione: il software della internet key di TIM fa pena soprattutto su Vista, la copertura invece è abbastanza buona (confrontata con quella di Vodafone vince a due mani) anche in questo posto dimenticato dal freddo.
L’informazione passa quindi più per la carta stampata, la tv ed il passaparola offline, chè per Internet. Da qui quindi giungono informazioni che a me sembrano precarie, lontane dalla realtà: a forza di leggere i tanti e diversificati commenti ed articoli che girano sulla Rete, sono così assuefatto al bombardamento continuo che ne sento la mancanza.

Il continuo aggredire mediatico di Berlusconi mi appare quindi risolvibile soltanto con la libertà che Internet ci dà di scegliere e partecipare, passando dalla fase passiva a quella attiva: negli attacchi a Repubblica ed al TG3 si dimostra sempre un Berlusconi nervoso come dice Stefano Folli su Il Sole 24 ore (file .PDF), quasi vicino a riesumare antipaticissimi ed inutili editti bulgari, accecato dall’intenzione di voler pompare ottimismo a tutti i costi nonostante la realtà sia diversa.
La realtà che un Presidente del Consiglio dovrebbe osserva e è quella che si snoda sul territorio: mentre si progetta di fare un assurdo ponte sullo stretto, raggiungere l’entroterra siciliano diventa quasi un viaggio della speranza. E non parlo solo della Salerno-Reggio Calabria, con cantieri aperti (di notte ho visto lavorare persone su gru altissime con scarsa luce) in tratti di 30km abbastanza ostici da affrontare che rallentano la corsa: il sistema di trasporti siciliano è abbastanza degradato e malandato, da quello in ferro con poche linee e treni lenti ed antiquati, a quello autostradale con una pessima manutenzione del manto stradale, bretelle incomplete, deviazioni. Lo slogan “un Presidente operaio” è ormai completamente disatteso.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 thoughts on “Repubblica vs Berlusconi”

  1. il popolo IRAN piu coraggioso che popolo ITALIANO che a paura di cattivo berlusconi e suo governo fascista,popolo IRAN non paura di cattivo ahmadinejad…

Comments are closed.