Postepay Deals e i Gruppi d’Acquisto fai da te

Lo scorso Giugno Poste Italiane ha lanciato i Postepay Deals per chi è possessore di una Postepay. L’elenco delle offerte funziona così:

Dopo aver selezionato l’offerta che ti interessa clicca sul tasto “Prenota” e segui le indicazioni a video. L’importo sarà prenotato al momento dell’adesione e successivamente addebitato sulla tua Postepay alla chiusura dell’offerta.

Una volta scaduto il termine di validità dell’offerta e raggiunto il numero minimo di adesioni potrai considerare acquistato il prodotto, che ti verrà recapitato direttamente all’indirizzo da te indicato nel modulo on line.

Se prima della scadenza viene raggiunto il numero massimo di adesioni, l’offerta si chiude in anticipo.

Potevano sprecarsi nel fare un logo o una sezione migliore, l’impressione è che basti usare il claim dei “deals” per offrire prodotti che si potevano già acquistare scontati per i possessori di Postepay o gli sconti Bancoposta ad esempio. Fu lanciata anche una applicazione di Facebook dalla pagina di Poste ma a quanto pare è scomparsa.
Non ho tempo per valutare tutto il meccanismo e la convenienza delle promozioni di Postepay Deals dunque lascio a voi ulteriori considerazioni.

Sarà stata la crisi ma questo mercato dei deals e dei coupon sta avendo un boom incredibile con modelli più o meno insostenibili come quello di Groupon (ha fatto discutere il pezzo del Corriere e il gruppo su Facebook con le denunce): spesso questo marketing dei coupon non conviene a nessuno.
Un gruppo d’acquisto anche se non è solidale dovrebbe nascere come esigenza di un acquisto critico nell’ottica di un consumo consapevole e conveniente mentre a me sembra che tante di queste realtà abbiano alla base solo aggressive tecniche di persuasive marketing come le chiamerebbero i markettari venditori di fumo.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me