Pope to you: angeli e demoni su Facebook e l’iPhone

pope2you

Joseph Ratzinger su Facebook era una parodia invece ora fanno sul serio: Pope2you è una applicazione di Fabeook che “permette di ricevere attraverso il social network più importante al mondo, i messaggi del Papa Benedetto XVI“. C’è anche la versione per iPhone e iPod Touch con le quali visualizzare le notizie ideo ed audio del Vaticano.

La Chiesa cerca di rivolgersi ai ggggiovani perchè gli anzianotti di questo paese difficilmente usano già Facebook oppure l’iPhone. C’è da chiedersi quanti ragazzi preferiranno il porno ad un dei tanti messaggi retorici di Bendetto XVI e perchè il Vaticano riesca a volte ad essere uno stato più moderno di quello Italiano.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

2 thoughts on “Pope to you: angeli e demoni su Facebook e l’iPhone”

  1. Voto senza nemmeno pensarci per il porno!!
    Dario credi che il Vaticano sia più moderno solo perché ha il pope4u? Tempo fa il Vaticano aveva pubblicizzato l’adozione in alcune camere della Santa Sede di pannelli solari avveniristici, aveva anche affermato che avrebbe creato una intera città “solare” in Ungheria. Il solare a S. Pietro probabilmente è stato fatto, ma in Ungheria hanno saputo del progetto solo per averlo letto in rete, non perché veramente esistente.
    Quindi io preferisco uno Stato antico e poco tecnologico ad uno Stato “moderno” ma bugiardo :(

Comments are closed.