Ostia Beach

Sono appena tornato ma subito pronto a ripartire. A proposito di musica d’estate nell’epoca tardo berlusconiana segnalo questo pezzo di Radio Globo che è una parodia di Mr Saxobeat di Alexandra Stan: il brano ha anche un video realizzato da un’agenzia di animazione romana e s’antitola, è proprio il caso di dirlo, Ostia Beach.
Possiamo considerarlo l’ideale seguito delle ragazze da “Calippo e ‘na bira” della scorsa estate: la stagione dei costumi fa esplodere il trash e kitsch che è in noi.

Pausa vacanza

Secondo me abolire la legge elettorale, il Porcellum, è cosa buona e giusta così come eliminare gli sprechi delle Province: bisognerà vedere però quali saranno le proposte di legge popolare che Di Pietro e Grillo porteranno avanti. Ne riparleremo a fine agosto: questo blog per ora va in vacanza per una settimana circa ma è possibile seguirmi su Facebook e Twitter dove qualcosa pubblicherò (immagino foto). Contrariamente a quanto fanno i nostri politici (buone vacanze stronzi!) le mie vacanze durano meno perchè non so stare senza fare niente.

Per qualsiasi cosa scrivimi a: info chiocciola dariosalvelli.com

HTML5 a rischio sicurezza?

Questo è un test delle potenzialità di Adobe Edge. Il post dell’altro giorno sull’addio al Flash in favore di HTML5 ha sviluppato una interessante discussione su Friendfeed dove emerge che Adobe nei suoi programmi ha intenzione di diversificare più che di abbandonare completamente il Flash soprattutto per non perdere il mercato mobile. Sono d’accordo così come con il fatto che ci vorranno anni per una transizione.

A quanto pare con i nuovi standard cominciano a esserci già i primi problemini che aumenteranno all’intensificarsi dell’adozione: HTML5 avrebbe già dei problemi di sicurezza in 13 specifiche secondo l’agenzia Europea ENISA. Al W3C spetta un lavoro abbastanza duro.

Gli Interessi del Conflitto

Berlusconi dice: “Ho tre aziende in Borsa”.
Bersani risponde: “Siamo disposti a fare un passo avanti noi se fate un passo indietro voi altri”.
Casini: “Facciamo un Governo Istituzionale”.
Di Pietro: “Si dimetta, caro Silvio”.

E’ così facile riassumere le giornate dei lavori Parlamentari che secondo me è il mestiere più noioso del mondo. In Italia il problema è sempre quello: la ricerca del modo e del tempo giusto per continuare a scaldare la sedia.
Al piagnisteo del povero ricco affondato dalla Borsa, all’anagrafe signor Silvio Berlusconi, qualsiasi italiano, soprattutto quel giovane su tre che non lavora, risponderebbe con il mitico pernacchio di Alberto Sordi ne “I Vitelloni”.

Il problema per chi è al potere e fa mala politica è sempre quello di tenere lontani i propri interessi dal conflitto anche quando questo è grande come il debito pubblico del nostro Paese o il numero degli abitanti in Italia. Ma tanto gli italiani sono al mare ed agosto, come ha detto qualcuno in Parlamento (mi pare fosse Bocchino), questo è il mese sbagliato per darsi da fare e magari dimettersi. Chissà come mai ma è sempre il mese e il tempo sbagliato per fare qualcosa di buono…
E’ questa la triste cartolina che arriva ai mercati di tutto il mondo e sulle tv accese dei lungomare della penisola.

85 anni di Napoli

Sono un gran tifoso del Napoli, davvero sfegatato. La tifoseria è una delle più passionali al mondo e se non fosse per alcuni stupidi (quelli che non sono dei veri tifosi e che popolano ogni stadio e tifoseria) avrebbe una nomea migliore, più civile, senza inutili dieviti che impediscono di godersi il calcio in trasferta. A volte la città è stata tirata e spinta dalla sua squadra di calcio, a volte è successo il contrario mentre i periodi più grigi sono stati caratterizzati da indifferenza più che contestazioni. Perchè il Napoli come entità assoluta nel mondo del calcio non si discute.
La società sportiva è passata attraverso fallimenti, successi, gloriosi e curiosi campioni, Presidenti che vanno in motorino e personaggi istrionici ma quella maglia azzurra che si specchia con il cielo è sempre lì da 85 anni. Tanti auguri Napoli, mille di questi goal.

Adobe dice addio al Flash e lancia Edge per creare contenuti animati in HTML5, CSS3 e JavaScript

Una demo di Adobe Edge Preview

L’addio al Flash è ormai vicino: dopo Wallaby che convertiva il Flash in HTML5 è arrivato anche Adobe Edge (Preview 1), un nuovo strumento gratuito (per i primi 152 giorni) disponibile per Windows e Mac con il quale creare contenuti animati e design usando HTML5, CSS3 e JavaScript.

Si tratta di una vera e propria piattaforma di sviluppo offerta in anteprima e che verrà costantemente aggiornata da Adobe che in questo modo prepara morbidamente la transizione da Flash ad HTML5. Sul canale YouTube di Adobe Edge ci alcuni esempi di ciò che è possibile creare con Adobe Edge senza usare il Flash.

Se sei un web designer lo provi e mi dici cosa ne pensi? Il Flash è davvero morto in favore di HTML5 e CSS3?