Internet Italy in crash

E’ di questi giorni il “crollo” della rete Internet Italiana, i cui utenti (non solo di Telecom Italia) stanno lanciano lamentele per i disservizi, Adsl lente ed inutilizzabili, Dns irrisolvibili. C’è poi anche chi esagera con l’allarmismo fornendo la colpa a virus e malware. Io la penso un po come Stefano Quintarelli, anche se non conosciamo bene la causa di questi malfunzionamenti sulla rete credo che sia dovuto in larga parte al raggiungimento dei limiti dell’infrastruttura italiana: mi farebbe piacere su questo tema avere maggiori dati e pareri dagli esperti, da chi lavora sulla Rete. In ogni modo l’ottimo Andrea ha scritto un veloce post per segnalare il servizio OpenDns che permette di cambiare il vostro Dns (fatelo se usate un pc acceso 24h) mentre anche Repubblica ha scritto questa volta un interessante articolo (sarà perchè l’ha redatto Alessandro Longo). In ogni modo con Alice non ho riscontrato alcun problema, se notate o avete qualche malfunzionamente segnalatelo qui nei commenti indicando con precisione il problema del vostro provider: anche perchè magari può essere più
utile un lettore esperto che un affollato call center.

[UPDATE] Noto con piacere la segnalazione del mio post da parte di Libero Blog in home page e nella sezione Tecnologia. A corredo della news ci sono utili commenti degli utenti riguardante il dissesto del Net italiano.

www.dariosalvelli.com Libero Blog

[UPDATE, December 14] Punto Informatico dedica un articolo oggi riguardo il problema della Rete Italiana, citando Stefano Quintarelli e la risposta di Telecom dal sito 191.it, mentre Alessandro Longo replica su Repubblica alle critiche.

Yahoo vs Google

Google and Yahoo have personalized versions of the new Internet Explorer 7 browser: yesterday the page layout for the two sites appear similar as Jeremy Zawodny of Yahoo write in a post. After 6 hours Google has changed the promo page with a different style. Matt Cutts has a post about this querelle. It’s a funny “war”, Yahoo vs Google.

Via [Scobleizer]

Le Web 3 e GameCon su Nòva

Si fa un gran parlare in queste ore di Le Web 3, la conference dedicata al Web che si sta tenendo da due giorni a Paris ed il cui programma è davvero ricco. Diversi sono gli italiani che stanno partecipando all’evento, Maestrini, Lele Dainesi, Pandemia, Paolo Valdemarin, Tiziano Fogliata, solo per far alcuni nomi. Oggi è l’ultimo giorno, è possibile seguire online in streaming la diretta video.
Sul numero di Nòva di Giovedì ci sarà un’analisi molto attenta di Luca Conti riguardo Le Web 3 ed un mio articolo su GameCon, il salone del gioco e del videogioco tenuto a Napoli qualche giorno fa: credo che nessun quotidiano sia in grado e capace come Nòva, di creare contenuti, a volte di “nicchia”, interessanti anche per il pubblico online (bloggers e non solo).

[UPDATE] Ne parla anche Luca qui.

New version of Videolan (VLC)

E’ disponibile da qualche giorno una nuova versione di VLC, uno dei player video (ed audio) più diffuso in Rete: la particolarità di questo software rimane infatti la possibilità di leggere tantissimi video, anche quelli che necessitano codec, poichè già integrati nel programma. Questa è lista dei cambiamenti della versione 0.8.6, mentre queste tutte le features supportate: da notare che questo lettore è multi piattaforma, gira infatti da Mac a diverse distribuzioni Linux. Tra le novità, il miglioramento del supporto alle playlist (c’è un integrazione a Last.fm) con una media library ed un live search, nuovi effetti OpenGL e nuovi filtri sui video ed una nuova interfaccia utente basata sul QT. Se non l’avete fatto è davvero ora di passare da WMP a VLC, che tra l’altro ora integra anche un supporto per Windows Media 9. Che ne dite ? Per saperne di più consiglio di leggere le Faq in Italiano.

Netvibes in Italian

Per tutti gli utenti Italiani è finalmente disponibile la versione localizzata in Italiano di Netvibes, famoso aggregatore online che permette di personalizzare (mixando tecnologie come l’Ajax) la home page con i feed e le risorse che più ci piacciono (stile home page di Google personalizzata per capirci). Spesso molti mi leggono utilizzando questo strumento, mi piace far notare che per gli sviluppatori ci sono molte risorse disponibili come le Api. Ho già parlato di questi servizi qui: ci fu anche un tentativo italiano, BasketUrls, per ora quasi abbandonato a se stesso in previsione di futuri sviluppi.

Gmail add Mail Fetcher: now is perfect

Nuova features in Gmail: a breve infatti verrà lanciato Mail Fetcher, un’aggiunta che renderà l’email di Google davvero completa. Mail Fetcher infatti è più di un forwarding: consentirà infatti di far arrivare sulla casella di Gmail i messaggi di posta provenienti da altri account POP3 (fino ad un massimo di 5) e decidere cosa fare dei messaggi, se lasciarli sul server originario, etichettarli ed altro. Altra funzione interessante, che anche personalmente credo di usare spesso, è la possibilità di fare in modo che le mail inviate da Gmail appaiano (stile alias per intenderci) inviate da uno degli account impostati in Mail Fetcher.
Ancora non è disponibile per tutti questa features, se siete fortunati però aprite la vostra Gmail, andate su Settings, poi Accounts: se trovate la sezione Get mail from other accounts allora siete davvero fortunati (sarebbe utile se inviaste screenshots).
Cosa manca a Gmail per essere perfetta ? Una versione offline che permetterebbe la gestione anche da più PC; in tal mondo credo abbandonerei tranquillamente i mailreaders.
Discussioni si ebbero su alcuni Gruppi di Google e su blog.