Occhio allo Tsunami 2.0 (che magari è una net-tavola)

Non lo so cos’è questo progetto dal nome Help 2.0 che domani verrà “lanciato” e presentato sul blog Acmedelpensiero.
Ciò che so è che ormai si abusa del numeretto “2.0“, forse perchè fa figo.
Qualcuno ha già criticato questo Help 2.0 ed i dubbi in effetti sono tanti: anche La Stampa oggi scrive un articolo a tal proposito che non è molto chiaro.
Il punto è che dopo Skebby nel web italiano ci si aspetta di tutto; ciò che vorrei però è qualcosa di innovativo che vada oltre la creazione di un odioso, antipatico e futile scambio link che tra contest ed altro si sviluppa di continuo con solite polemiche e quant’altro. Dare del valore ai backlink mi sembra alquanto triste.

Perchè invece che guardare classifiche non si propone di realizzare qualcosa che consenta di unire i blog italiani nella creazione di un progetto, un servizio, un’applicazione ? Eventi come i BarCamp potrebbero essere utili: mi piacerebbe che il RoyalCamp serva anche a questo.
Senza fini di lucro (certo è vero che non si lavora per la gloria), senza campagne virali a colpi di video e slogan ad effetto con contenuti vuoti. Seguendo quella filosofia “karma way” del quale parla Shel Israel: forse sogno ad occhi aperti.

Ma non fasciamoci la testa: speriamo che domattina possa parlare di Help 2.0 come qualcosa di innovativo e soprattutto di…utile.

[UPDATE] Il post che chiarisce “l’arcano” è questo: http://tinyurl.com/2d8fbt .
Andatelo a leggere così avete modo di farvi un idea: si tratta di fare beneficenza, obiettivo di certo nobile ma perchè aiutare qualcuno aspettando dei giorni per farlo sapere? Questa cosa la continuerò a seguire perchè sono curioso.
Sarà che sono sempre diffidente ed ho la puzza sotto il naso ma questa iniziativa mi sa tanto di catena di S.Antonio e di daisy chain: ricordate quelle mail nelle quali c’erano bambini malati e vi si chiedeva di dare dei soldi ? Ecco cosa mi è venuto in mente: beneficenza 1.0.

[UPDATE 2] Tutto ciò mentre come al solito si può dare una mano con semplicità mediante un semplice SMS ai 33 mila rifugiati iracheni a Damasco. Un altro modo e difficoltà la racconta Napolux qui.

Author: Dario Salvelli

Growth Hacker, Digital Marketing expert. I work as the Global Social Media Manager of Automobili Lamborghini. Contact me

9 thoughts on “Occhio allo Tsunami 2.0 (che magari è una net-tavola)”

  1. Belle parole. Sono curioso di sapere anche io di cosa si tratta e ti dirò di più. Inizialmente il link a questa “nonsappiamocosa2.0” era incluso nel mio post di polemiche contro questa situazione sempre più schifosa.

    Ho deciso di toglierlo proprio non sapendo di cosa si tratta. Non si offende o spara a zero su una cosa che non si conosce. Generalmente non lo si fa neanche nella realtà con persone sconosciute.

    Attendiamo domani e cerchiamo di capire cosa ne viene fuori, è la migliore cosa :)

  2. A quanto ho potuto intuire dalla parole di Acme del pensiero non sarà nulla di innovativo o rivoluzionario ma un’idea originale per una nobil causa.

    Fra poche ore vedremo se ho ragione.

  3. Dare del valore ai backlink mi sembra alquanto triste.

    Io invece credo che bisognerebbe imparare a pesare di più il valore dei link (e non parlo di parametri per le classifiche): in fin dei conti un link serve per segnalare qualcosa di utile alla discussione, oppure un blog /sito che si reputa interessante, non per regalarlo al primo che viene a chiedermelo (con o senza possibile ritorno economico) ;-)

  4. @Gioxx: Infatti non sparo mai a zero senza conoscere le cose,sono stato cauto..

    @Davide: Ok,ma la mia preferenza era per una cosa del genere..

    @Pseudotecnico: Non hai capito ciò che intendevo dire. Certo,il backlink è importante e non bisogna sminuirlo: ma ridurre un progetto o un idea ad un semplice passaparola inizare senza che dietro ci siano contenuti,spunti,mi sembra triste in questo senso. :-)

  5. Boh, io per non saper né leggere né scrivere ho scelto di sostenere qualcos’altro che non chiede soldi e coinvolge una persona che conosco…

    Che poi, cavolo, ma questo qua ha letto le tariffe paypal? :P

  6. ecco l’attesa mi ha un pochino destabilizzato , pur essendo io tra quelli che hanno linkato la cosa ora voglio capire meglio e bene, qualche dubbietto me lo avete fatto venire… uhmmm

  7. Ne ho appena sentito parlare. Sono curioso sul legame tra Morgan (che credo l’inventore) e il bambino… cioè, nulla di strano se fosse il padre… invece… perché dovrei linkare Morgan? Ora mi informerò. Ho lasciato anche un commento sul blog di Diego (quello della polemica) Ciao Lian

  8. Pingback: Help 2.0.1 beta correggerà i bug di Help 2.0? :-) | Lian Dyer.ilbello.com Risata Satira

Comments are closed.